Crotone,

Processo Insula, oggi potrebbe arrivare la sentenza

È iniziata poco dopo le undici l’udienza del processo Insula che vede tra gli imputati l’ex sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole. Quella di oggi potrebbe essere la giornata della sentenza. Ha appena iniziato a parlare l’ultimo difensore quello di Nicola Arena, l’avvocato Mario Prato. In apertura proprio l’avvocato Prato ha presentato al presidnete del collegio giudicante, Edoardo D’Ambrosio, la rinuncia di ricusazione depositata alla Corte d’Appello di Catanzaro. Dopo l’arringa di Prato con tutta probabilitá chiederá di replicare il pm antimafia Domenico Guarascio che nella sua requisitoria aveva chiesto

Le condanne a sei anni di reclusione ciascuno per l’ex sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole, e il marito, Franco Pugliese, accusati di voto di scambio politico-mafioso e turbativa d’asta; 14 anni di reclusione per il boss di Isola Capo Rizzuto Nicola Arena e per i due figli Pasquale e Massimo; 5 anni di reclusione per Domenico Battigaglia, all’epoca assessore all’agricoltura nella giunta Girasole; 4 anni di reclusione per Antonio Demeco, titolare della ditta che vinse l’appalto per la raccolta dei finocchi, e per Antonio Guarino e Paolo Lentini, titolari delle altre due ditte che parteciparono alla gara.

Nell’ultima udienza prima dell’estate i difensori degli Arena presentaro istanza di scarcerazione per i propri assistiti che il Tribunale accolse mandando ai domiciliari Massimo e Nicola Arena e in libertá con il solo obbligo di firma, Pasquale Arena. secondo il Tribunale era venuta meni la sussistenza di custodia cautelare per la carenza di gravi indizi in ordine all’associazione mafiosa.

Come in tutte le udienze anche oggi Carolina Girasole ed il marito Franco Pugliese sono presenti in aula al fianco del proprio difensore Marcello Bombardiere.

La sentenza potrebbe arrivare in serata.

Tag:, ,

Aurum