Crotone,

Crotone, effetto dl sicurezza: migranti per strada, tra loro donna incinta e persone malate

Il decreto sicurezza appena approvato dal Governo sta per avere i suoi devastanti effetti. La rete di solidarietà delle associazioni di Crotone si è attivata immediatamente dopo che si è sparsa la notizia che 24 migranti sarebbero stati fatti uscire dal Cara di Isola Capo Rizzuto. Tra di loro una famiglia di quattro pesone con una bambina di sei mesi e la mamma incinta, alcune persone ammalate con patologie gravi. Per effetto del nuovo decreto sicurezza, infatti, queste persone, che hanno esaurito l’iter burocratico per lo status di rifugiati non hanno più diritto nè di stare in un Cara, nè di entrare in uno Sprar (centro di seconda accoglienza). Prima del dl sicurezza, invece, esaurito l’iter burocratico si poteva accedere ad uno Sprar tramite richiesta e in attesa della disponibilità era possibile restare nel Cara.

Intorno alle 16:30 le associazioni si ritroveranno davanti al Tribunale dove è previsto l’arrivo del bus dal Cara di Isola Capo Rizzuto, ma secondo alcune fonti qualcuno, visto la eco mediatica che ciò potrebbe avere, ha momentaneamente bloccato l’uscita dei migranti.

Intanto la famiglia con la donna incinta sarà ospitata con la sua famiglia in alcuni locali della Croce Rossa, mentre per gli altri al momento non c’è soluzione se non l’addiaccio. Il problema è di proporzioni enormi (decine di migliaia) e tra poco interesserà tutto il territorio nazionale.

Tag:,

Aurum