Crotone,

Panico a Cutro, ecco cosa è successo

Sta continuando a far discutere molto la vicenda accaduta ieri sera a Cutro al termine dei festeggiamenti di San Rocco, quando una ridda di voci ha causato il panico in mezzo a migliaia di persone, provocando anche il ferimento lieve di alcuni. Abbiamo raccolto la versione ufficiale dell’Arma dei carabinieri.
Subito dopo la fine dei festeggiamenti sono partiti una serie di controlli amministrativi a carico di venditori ambulanti. Tra questi un cittadino senegalese che avrebbe avuto sul suo banco scarpe contraffatte di due note marche internazionali. Mentre quattro carabinieri procedevano ai controlli e accertavano che effettivamente si trattava di merce contraffatta, nell’attesa di sequestrare il materiale e denunciare il cittadino straniero, alcune persone arrivavano dalla piazza in direzione dei militari gridando: “correte si ammazzano”, “correte si sparano”. Nel frattempo al centralino del 112 arrivavano, sempre da Cutro, altre segnalazioni che avevano più o meno lo stesso tenore. Tre dei quattro carabinieri si dirigevano verso la piazza gremita di gente, mentre uno restava insieme al senegalese per le operazioni di rito. Giunti in piazza i carabinieri hanno notato due gruppi di persone, in tutto un quindicina, che si fronteggiavano in maniera anche abbastanza dura. Alla vista dei militari il gruppo cominciava a correre tra la folla seminando il panico tra gli astanti. A quel punto partivano le voci più disparate su quanto stava accadendo e si creava il panico in piazza. I carabinieri non sono riusciti ad identificare gli autori della rissa, mentre in queste fasi concitate l’uomo senegalese si dava alla fuga inseguito dai militari. Il cittadino straniero veniva acciuffato e, a questo punto, avrebbe anche aggredito un militare, per questo è scattato l’arresto. I militari della Compagnia di Crotone, già questa mattina, hanno visionato i filmati delle telecamere predisposte con Pon Sicureza, pur tuttavia non riuscendo ad identificare gli autori della rissa per via della calca in piazza e del buio che comunque ha impedito una visualizzazione ottimale. Nel contempo, però, dai dati raccolti, sembra che durante la rissa tra i due gruppi in piazza qualcuno abbia tirato fuori, o comunque abbia mostrato, una pistola. Questo avrebbe potuto scatenare, insieme al dileguarsi dei due gruppi, il fuggi fuggi generale e la ridda di voci che poi ha provocato il panico in piazza.

Tag:, , ,

Istituto S.Anna