Crotone
Tempo di lettura: 1m 34s

In auto insieme a due minori tentano di eludere un controllo, trovati con due grossi coltelli e arrestati

Un pomeriggio iniziato in modo movimentato si è concluso, per fortuna, senza gravi conseguenze né danni, e con l’arresto di G.G., uomo di 48 anni, e D.M.M., donna di 43 anni, entrambi residenti in Sicilia, nel Ragusano, per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi.

L’auto guidata dalla donna è stata fermata dai carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Crotone in un normale controllo, in via Miscello da Ripe.

L’atteggiamento dei due adulti, che erano in auto insieme alle due figlie della donna, di 15 e 10 anni, ha insospettito i militari; mentre la pattuglia stava facendo ulteriori accertamenti, però, la donna ha chiuso la vettura dall’interno, ha rimesso in moto e ha tentato di allontanarsi.

Il tentativo di fuga è stato interrotto dopo circa un chilometro, grazie anche al supporto di un altro equipaggio della Sezione Radiomobile. Nuovamente fermati, i due hanno continuato a opporre resistenza, costringendo i militari a rompere il finestrino anteriore dell’auto per estrarre la donna e le minori prima e poi l’uomo, per il quale è stato necessario utilizzare lo spray al peperoncino.

La perquisizione condotta su entrambi ha permesso di trovare nella loro disponibilità immediata due coltelli di grandi dimensioni.

Visto il comportamento tenuto e il possesso dei coltelli, i militari hanno arrestato i due maggiorenni, per poi trasportarli in carcere, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Crotone. Le due minori sono state invece affidate ai servizi sociali del Comune di Crotone.

 

L’attività svolta ieri rientra nell’azione di prevenzione svolta quotidianamente dai carabinieri sul capoluogo, che verrà ancor più intensificata in occasione delle Feste Mariane, a Crotone e nei centri della Provincia.