Crotone,
Tempo di lettura: 2m 14s

Politiche: il Pd candida Nico Stumpo e Carolina Girasole

“Abbiamo accolto con grande piacere la presenza di due esponenti del crotonese all’interno delle liste dei Democratici e Progressisti. Nico Stumpo e Carolina Girasole saranno protagonisti, in posizioni di rilievo nei listini proporzionali rispettivamente di Camera e Senato, nella prossima campagna elettorale”. È quanto si legge sulla pagina facebook del Pd di Crotone, in un post che aggiunge: “ Un grande in bocca al lupo a tutti i candidati e al segretario Nicola Irto, capolista al Senato nei listini proporzionali, che ha portato avanti la battaglia di rappresentanza territoriale portandola a termine con un grande risultato.

Come abbiamo sempre specificato, non abbiamo posto veti su nomi, ma abbiamo ascoltato e condiviso le scelte con l’anima vera della federazione, i circoli locali e gli iscritti.

Il segretario regionale ha scelto Carolina tra una rosa di nomi (tutti meritori) selezionati dalla base del Pd crotonese. Un processo che è stato frutto di un nuovo metodo di selezione, basato, anziché sui nomi e sulle correnti, sull’ascolto e la condivisione dal basso.

La scelta avallata dal Segretario Letta e dalla direzione nazionale ha sancito il valore del progetto che stiamo portando avanti sui territori.

Daremo tutto il nostro appoggio ai nostri candidati in una battaglia difficile, ma che ora diventerà ancor di più entusiasmante”.

“Sono onorata di aver accettato la candidatura al Senato nella lista del PD (al secondo posto in lista nel collegio plurinominale) – commenta la Girasole attraverso la sua pagina – che mi dà la possibilità di rappresentare a livello nazionale la mia provincia e la mia Regione. Ringrazio il Segretario cittadino Andrea Filici, il Segretario provinciale Leo Barberio, il Segretario Regionale Nicola Irto, il Segretario Nazionale Enrico Letta e la Federazione di Crotone per avermi scelto nella rosa dei candidati proposti.

Sono consapevole delle responsabilità alle quali questo impegno politico mi potrebbe mettere di fronte, ma la mia storia e i miei anni da sindaco nell’amministrazione di Isola Capo Rizzuto mi incoraggiano ad abbracciare questa opportunità senza remore e con molta speranza.

Ho dimostrato, difendendo gli interessi dei miei concittadini con coerenza e determinazione di avere a cuore il destino della mia comunità.

Sono certa che le donne e gli uomini del mio partito, ma soprattutto i Calabresi che desiderano e sperano in un futuro diverso, saranno al mio fianco in questa entusiasmante avventura. E a tutti loro mi auguro di poter dare Voce in Parlamento”.