Crotone,
Tempo di lettura: 1m 2s

Non si ferma all’alt dei carabinieri che lo inseguono e sparano: rintracciato all’ospedale di Crotone

L'auto rintracciata dai carabinieri

Non si ferma all’alt dei carabinieri che lo inseguono e lo feriscono ad una gamba.

È accaduto tutto la notte scorsa intorno alle 4:00 quando a Botricello, lungo la Strada Statale 106, una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri della Compagnia di Sellia Marina ha intercettato un furgonato, Volkswagen Caddy, con una persona a bordo. I militari hanno intimato l’alt al conducente che, invece di fermarsi, ha accelerato in direzione Crotone per evitare il controllo.

I carabinieri sono saliti in macchina e sono partiti all’inseguimento che è durato circa 25 km, dopodiché i militari, nel territorio di Cutro, hanno perso di vista il veicolo.

Nelle fasi di inseguimento i carabinieri, per costringere il veicolo a fermarsi ed utilizzando le armi in dotazione, hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco in direzione del furgonato che, invece, ha proseguito la marcia ad altissima velocità anche con manovre pericolose per la circolazione stradale.

Intorno alle 6:30, i carabinieri sono riusciti ad identificare l’uomo, un 32enne di Isola Capo Rizzuto, che si era presentato all’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone per una ferita da arma da fuoco ad un polpaccio.