Crotone,
Tempo di lettura: 57s

Coronavirus, è deceduto Salvatore Scilanga: il maresciallo della Marina che salvava i migranti in mare

Salvatore Scilanga

Non ce l’ha fatta il maresciallo che salvava i migranti in mare. Salvatore Scilanga, 51 anni compiuti il 24 febbraio scorso, Primo maresciallo della Marina Militare, Capitaneria di Porto – Guardia costiera è deceduto questa notte nel reparto Covid-19 del Policlinico universitario “Magna Grecia” di Germaneto a Catanzaro.

Salvatore aveva avvertito problemi respiratori alla fine di marzo e, dopo un periodo di ricovero nel reparto di rianimazione del San Giovanni di Dio di Crotone, era stato trasferito a Germaneto. Il suo tampone al Covid-19 (coronavirus) era risultato positivo. Questa notte Salvatore Scilanga è deceduto.

Centinaia i messaggi sui suoi profili social, la maggior parte dei quali sono dei suoi colleghi della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Crotone dove Salvatore prestava servizio e come ultimo incarico era stato Nostromo del Porto di Crotone. Spesso tornava a Cirò Marina, suo paese di origine, al comando della sezione Guardia Costiera. In precedenza Salvatore era stato comandante di motovedetta, partecipando in prima persona a tantissime operazioni di salvataggio in mare di migranti in balia delle onde.