Crotone
Tempo di lettura: 2m 7s

Serie A, Crotone: Simy è l’uomo dei record, scavalcato anche Obafemi Martins

Nwanko Simeon Simy

foto: F.C. Crotone

Simy record: due gol al Torino per entrare nella storia del Crotone e due alla Lazio per entrare nella storia della Serie A. Nwankwo Simeon Simy, 198 centimetri, 47 di piede, sorriso contagioso e carattere da vendere domenica scorsa, con 56 gol, era diventato il calciatore più prolifico della storia del Crotone, scavalcando un certo Andrea Deflorio.

La doppietta di oggi alla Lazio, invece, oltre a fargli incrementare il vantaggio nella classifica goleador “All time” del Crotone (58), lo proietta verso l’ennesimo record: da questa sera, infatti, Nwankwo Simy con gli attuali 12 gol è il calciatore nigeriano ad aver segnato più gol in una stagione di Serie A.

Il record precedente di 11 gol in una singola stagione, apparteneva a Obafemi Martins che con la maglia dell’Inter realizzò 11 reti nella stagione 2004-2005.

Simy, però, di record ne ha altri: lo scorso anno è diventato il primo e unico calciatore africano ad avere vinto la classifica marcatori di uno dei principali campionati professionistici europei: 20 gol in Serie B con il Crotone. E ancora grazie alla seconda rete di Simy nel match contro il Toro, il Crotone ha raggiunto quota 100 gol in Serie A. Oltre, naturalmente, ad essere il calciatore che ha segnato di più per il Crotone in Serie A, adesso è ad un solo gol dal record di Diego Falcinelli che nella prima stagione del Crotone in A (2016-2017) segnò 13 reti in campionato.

Sono passati cinque anni dal suo approdo al Crotone, di cose ne sono cambiate, ma non l’amore, la stima e il rispetto del calciatore nigeriano per la società del Crotone, la città e i suoi abitanti.

“Il Crotone mi ha dato la possibilità di giocare in Serie A e in tutta onestà e per il grande rispetto che ho verso questa società, questa piazza e per i miei compagni, non posso permettermi di pensare ad altro, in questo momento penso solo al Crotone a dare il cento per cento. Questa è casa mia, tutti mi vogliono bene: la società, i miei compagni, la gente di Crotone. Sono qui da cinque anni e con la mia famiglia ci siamo sentiti subito a casa, tutti mi trattano come un figlio”. Forse è proprio questo uno dei segreti per l’amore incontenibile sbocciato tra Simeon Nwankwo Simy e Crotone calcio e città.