Cotronei,

Cotronei, volontari di Libera mettono a posto la villa confiscata alla ‘ndrangheta e vandalizzata

I volontari di Libera che hanno partecipato alla giornata

I volontari dei campi di “E!State Liberi!” (una cinquantina), che stanno partecipando ai campi di Crotone e Isola Capo Rizzuto, hanno ripulito questa mattina una villetta a Trepidò, nel comune di Cotronei, confiscata alla ‘ndrangheta e vandalizzata nelle scorse settimane. Arrivati a Villaggio Palumbo, i volontari dopo aver incontrato il sindaco di Cotronei, Nicola Belcastro, hanno indossato i guanti e cominciato a tirare fuori tutti i mobili e suppellettili distrutti dal raid vandalico.

La villa confiscata, e successivamente nelle disponibilità dell’Amministrazione comunale che la assegnerà tramite bando, apparteneva a Terenzio D’Agui, imprenditore di Melito Porto Salvo, considerato uomo dei clan e condannato dopo l’operazione “Bellu Lavuru” della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Insieme ai volontari di Libera, tra i quali anche studenti e docenti dell’Istituto “Einaudi” di Correggio, c’erano altre associazioni di Cotronei che hanno collaborato alla giornata di ieri con spiegazioni inerenti il territorio e un po’ di musica che non guasta mai.

Grazie alla fattiva collaborazione dell’Amministrazione comunale di Cotronei, che ha messo a disposizione anche un pullman per consentire ai volontari di raggiungere Villaggio Palumbo, i rifiuti sono stati caricati su un camion e trasportati in una isola ecologica.

Tag:, , ,

Aurum