Scandale,

Discarica di Scandale, il Tar fissa l’udienza di merito per il 15 gennaio 2020

Una manifestazione di protesta per la discarica di Scandale

Non è una vittoria, ma nemmeno una sconfitta la decisione adottata dal Tribunale Amministrativo della Calabria per il ricorso contro la realizzazione di un a discarica di rifiuti speciali proposto dal Comune di Scandale. Intanto perché il tar ha stabilito che non ci siano i motivi per rigettarlo e ha fissato al 12 gennaio 2020 (tempi anche brevi per una valutazione del genere) l’udienza di merito dopo la quale sarà adottata la sentenza.

Nel provvedimento di ieri è scritto: “Il Tar Calabria (sezione prima), sul ricorso proposto da Comune di Scandale, contro la Regione Calabria, nei confronti Ecolsystema S.r.l., Provincia di Crotone, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Calabria – Arpacal, Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone; per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, del decreto dirigenziale prot. n. 5474 del 3 maggio 2019 della Regione Calabria “modifica codici CER in ingresso alla discarica per rifiuti speciali non pericolosi da realizzarsi in località Santa Marina del Comune di Scandale. Ritenuta la propria giurisdizione e competenza e uditi per le parti i difensori; Ritenuto che gli interessi di parte ricorrente possano essere adeguatamente tutelati attraverso la sollecita fissazione dell’udienza di merito ai sensi dell’art. 55. comma 10, cod. proc. Amm.; P.Q.M. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria (Sezione Prima) fissa per la trattazione di merito del ricorso, ai sensi dell’art. 55, comma 10, cod. proc. amm., l’udienza pubblica del 15.1.2020”.

Tag:, , , ,

Istituto S.Anna