Vota l’impresa del Crotone come “Best sporting moment of the year”

C’è un solo modo per superare ostacoli che sembrano insormontabili, per realizzare imprese che sembrano impossibili: stare insieme e lottare insieme, fighting toghether.
Ed è quello che ha fatto il Crotone nella scorsa stagione, stravolgendo tutti i pronostici, restando unito più che mai in ogni segmento della sua organizzazione, dai dirigenti, ai calciatori, al gruppo, allo staff tecnico e finanche ai magazzinieri. Questa compattezza, questa forza, questa impresa che ha fatto parlare del Crotone e di Davide Nicola e i suoi uomini in tutto il mondo non è passata inosservata tanto che la “Laureus World Sports Academy”, organizzazione che ogni anno assegna un prestigioso premio internazionale ai migliori sportivi ha selezionato l’impresa della salvezza del Crotone e quella del suo allenatore che ha percorso 1300 km per tornare a casa in biciletta, come finalista per il mese di novembre del “Best sporting moment of the year”. Sul sito ufficiale www.mylaureus.com è possibile votare il miglior momento sportivo dell’anno e tra i sei finalisti c’è l’impresa del Crotone. Basta andare sulla home page, vedere il gran bel filmato dedicato al Crotone, e votare anche attraverso il proprio profilo social. Alla fine di novembre il più votato riceverà il prestigioso premio e parteciperà alla finale. Un premio che in passato è stato vinto, tra gli altri, da Usain Bolt, Rafa Nadal, Sebastian Vettel, Novak Dokovic. E il premio vinto nel 2007, per il Mondiale 2006, dalla Nazionale italiana di calcio, e ancora tra gli italiani insigniti ci sono Alex Zanardi, Valentino Rossi e Bebe Vio.
Un riconoscimento di grande valore umano e sportivo che però ora ha bisogno del sostegno di tutti i tifosi rossoblù e di quelli che hanno amato l’impresa impossibile, resa probabile prima e possibile dopo, dal magnifico Crotone.

www.fccrotone.it

Notizie Correlate

Cultura e Spettacolo

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.