Crotone,

Vittoria e primato: un Crotone straordianario liquida anche il Livorno

E chi lo avrebbe mai immaginato. Dopo otto giornate di campionato il Crotone di Ivan Juric è in testa alla classifica, gioca un calcio meraviglioso e concreto e fa sognare una intero popolo. Certo otto giornate sono poche e il campionato di Serie B è il più lungo in assoluto, ma vedere la facilità con cui i rossoblu si sono sbarazzati di Bari, Salernitane e Livorno (non proprio le ultime della lista), vedere come riesce a conquistare punti fuori casa anche in inferiorità numerica (Perugia e Vicenza, anche qui non le ultime della lista) e guardare i numeri vengono le vertigini. Cinque vittorie in otto partite (quattro di fila allo Scida), quindici gol fatti e sei subiti (di cui quattro nella gara d’apertura a Cagliari), imbattibilità di Cordaz salita a 424 minuti, nove calciatori diversi andati in gol, una sola sconfitta. Non, signori, non sono le statistiche di un’altra squadra, sono proprio quelle del Crotone di Ivan Juric che, oltre ad aver costruito un gruppo compatto, ha dato una mentalità aggressiva ai suoi che non mollano su nessun pallone. Non era mai successo che i rossoblu fossero primi in classifica in Serie B, e non era mai successo dopo otto giornate. La cosa che più impressiona è il fatto che questo gruppo rischia poco, anzi pochissimo.
È un Crotone unico che si sta godendo un primato in classifica strameritato, che si è regalato il quarto turno di Coppa Italia a San Siro contro il Milan, che sta facendo sgranare gli occhi a tutti gli addetti ai lavori e che ha portato entusiasmo in una città in cui trovare entusiasmo sembra davvero molto difficile. Che saltino i tappi allora, sperando che il momento magico non finisca mai e che questa magia si possa espandere nell’aria fino ad inebriare coloro chi si godono lo spettacolo.

Tag:,