Crotone,

Roccabernarda, intensificati i controlli dopo gli attentati delle scorse settimane

Proseguono i controlli congiunti sul territorio di Roccabernarda. Nell’ambito dei servizi coordinati tra i Carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro e la Questura di Crotone – Divisione PASI e personale SIAN (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) dell’Azienda Sanitaria provinciale di Crotone, sono state avviate intense attività di ispezioni e verifiche nei principali locali pubblici e circoli privati del territorio, al fine di verificare il rispetto della normativa vigente in materia.
Dai controlli amministrativi effettuati sono state riscontrate molteplici violazioni da parte, soprattutto, dei circoli privati presenti nel centro cittadino. I controlli coordinati dalla Questura di Crotone e la Compagnia Carabinieri di Petilia Policastro, hanno consentito di accertare che per due circoli privati oggetto di controllo, in assenza dei requisiti per la sorvegliabilità, sarà proposta la revoca della licenza all’autorità competente (il sindaco), mentre per uno dei bar è stata avviata la procedura per la sospensione della licenza per motivi di ordine pubblico e sicurezza dei cittadini.
In tale contesto i Carabinieri della stazione di Roccabernarda hanno, inoltre, deferito un uomo,C.V. dell’85, che durante un controllo all’interno di un bar si era rifiutato di fornire le proprie generalità ai militari.
Nel medesimo contesto operativo, in ambito preventivo e di controllo del territorio sono state identificate 40 persone e controllati 20 veicoli, effettuate 5 perquisizioni domiciliari, veicolari e personali attraverso un capillare controllo della circolazione che ha perseguito 4 violazioni al codice della strada.
Tali verifiche si inseriscono in un più vasto piano di controllo del territorio disposto dalla Prefettura di Crotone, di concerto con la locale Questura ed il Comando provinciale dei Carabinieri.

Tag:, , , , ,

Istituto S.Anna