Crotone,

Moto e solidarietà, il saluto di Route 21

Una tappa densa di emozioni, tra un abbraccio alla famiglia, un saluto ai vecchi amici e un giro nella “movida” della domenica. Ha fatto tappa anche a Crotone “Route 21 Chromosome on the road”, il giro d’Italia in Harley Davidson che il biker Gian Piero Papasodero sta compiendo assieme ad alcuni amici resi speciali dalla sindrome di Down, col duplice obiettivo di realizzare i desideri di questi ragazzi e sensibilizzare le comunità toccate dalla Route al tema della ‘diversità’, una diversità che èsecondo Gian Piero è solo negli occhi di chi guarda.
In sella allo splendido trike messo a disposizione dell’iniziativa da Matteo Pesce, Gian Piero e Massimiliano, il secondo dei ragazzi che si alterneranno in questo tour, sono arrivati in città nel tardo pomeriggio di sabato, un po’ provati dagli acquazzoni beccati durante il lungo viaggio da Bari. Ad attenderli sul lungomare cittadino c’erano la famiglia di Gian Piero e tanti amici di vecchia data, gli stessi che due anni fa appoggiarono l’altra iniziativa ideata e organizzata dall’architetto-biker, quella “In moto con Piero” che portò Gian Piero e il suo amico disabile Piero Vrenna a compiere un emozionante giro d’Italia in sidecar, sempre della Harley Davidson. Una serata un po’ speciale, insomma, sia per Papasodero che per Massimiliano, il quale tra l’altro, ha potuto fatto visita alla ‘tana’ degli Achei, la squadra di football americano nella quale Gian Piero ha giocato da ragazzo.
L’indomani, dopo un ulteriore saluto alla famiglia e ad altri amici, i due bikers sono partiti per Avellino, dove c’è stato l’avvicendamento tra Massimiliano e Federico, un altro amico speciale di Route 21.

A raccontare la preparazione, i protagonisti e l’intero viaggio, tappa dopo tappa, c’è la pagina Facebook “Route 21 Chromosome on the road”.

Tag:, , ,

Al Lantarnino