Stefano Benni – Cari mostri

Lo scrittore, sceneggiatore e poeta bolognese si immerge in una nuova avventura portando l’horror nel racconto di genere

stefano-benni-cari-mostri-copertinaL’autore di vari romanzi e antologie di racconti di successo, tra i quali Bar Sport, La compagnia dei celestini, Margherita Dolcevita e Pane e tempesta, tradotti in più di 30 lingue, torna al grande pubblico con un libro poliedrico, tagliente, e lo fa attingendo al grottesco, al comico, tastando l’angoscia e le paure che noi stessi abbiamo creato nella nostra società. L’opera è composta da 25 racconti che racchiudono una moltitudine di sottogeneri e di storie diverse tra loro, spaziando tra il tragico e il divertente e che hanno come unico filo conduttore l’horror.

Un viaggio stravagante e piacevole, reso scorrevole dalla facilità di lettura e lo stile che l’autore bolognese sa regalare con grande maestria. I “mostri” sono gli straordinari protagonisti dei racconti: una Madonna che invece di versare lacrime e sangue sorride, quasi contenta di apparire alla gente; un manager che vuole rinnovare il museo egizio introducendo innovazioni elettroniche e provocando le ire di una bizzarra e astiosa mummia; l’Uomo dei Quadri, un omaggio alla figura dello scrittore Edgar Allan Poe, maestro indiscusso dell’orrore d’altri tempi; una fiaba di Hansel e Gretel rivisitata in chiave contemporanea; varie soluzioni di misteriosi delitti; e così via, in un succedersi di situazioni stravaganti e paurose.

Un libro che si apre attraverso i suoi racconti al genere horror e dove l’ironia di Stefano Benni propone “mostri” che si tingono di grottesco e cedono il passo più alla sorpresa che alla paura.

Stefano Benni – Cari mostri
(Feltrinelli) 2015

Notizie Correlate

Cultura e Spettacolo

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.