Crotone,
Tempo di lettura: 1m 58s

Riparte la B, l’allenatore del Crotone Stroppa: “Campionato falsato? Certo che si”

Giovanni Stroppa

Campionato Falsato? Assolutamente si”. Nel giorno del ritorno alla normalità (per quanto questa sia possibile oggi nel mondo del calcio), è tornato a parlare anche Giovanni Stroppa, l’allenatore del Crotone che nelle ultime dieci gare cercherà di condurre la squadra alla seconda promozione in Serie A.

Lo fa con dichiarazioni non certo di circostanza, anzi. Stroppa evidenzia come prima dello stop la sua squadra stava vivendo un periodo d’oro, con quattro vittorie consecutive che avevano consentito ai pitagorici di riagguantare il secondo posto in classifica.

Ma il “danno” potrebbe essere dato dal fatto che Cordaz e compagni avevano in quel periodo una condizione psicofisica perfetta, che gli avrebbe consentito di affrontare al top la volata finale in cui gli squali si sarebbero giocati gran parte degli scontri diretti in casa.

Adesso, invece, “si riparte tutti da zero” e quindi anche chi era nei bassifondi della classifica potrebbe riemergere e viceversa.

Stroppa è chiaro anche sulla soluzione dei cinque cambi: “Non mi piace, non è il calcio che siamo abituati a vedere. Anche se potrebbe tornare utile in questa particolare situazione”.

La truppa rossoblù ieri è tornata al lavoro in gruppo, finalmente. Ci sono tutti, compresi Zanellato, che ha pienamente recuperato dopo l’operazione, e Maxi Lopez, che si spera abbia superato i problemini che gli hanno fatto vivere le prime 28 gare praticamente da spettatore.

“Poi – commenta Stroppa – bisogna sempre vedere come andranno i prossimi giorni di lavoro. Non ci saranno nemmeno le amichevoli e questo è un aspetto che non deve essere sottovalutato. Il primo vero test sarà la gara con il Chievo Verona, da quella partita inizieremo a costruire le nostre statistiche. Ci alleneremo giocando le gare di campionato”.

L’allenatore però è fiducioso, anche se sa che per ottenere la promozione diretta ci saranno diverse componenti da assemblare, anche perché la concorrenza sarà agguerritissima: “Con tutte queste gare ravvicinate, anche se il calendario comunque sembra consentirci un buon recupero, sarà fondamentale avere tutti a disposizione e cercheremo di attingere a tutta la rosa. Tutte quelle che sono con noi possono ancora lottare per la promozione diretta”.

Tag:,