Crotone
Tempo di lettura: 2m 52s

Rari Nantes, affermazione importante a Catania. Una vittoria e una sconfitta per gli under

Fine settimana davvero intenso per la Rari Nantes L. Auditore Crotone che porta a casa due vittorie ed una sconfitta. La prima affermazione in ordine di tempo è quella di sabato a Catania, dove gli squali biancazzurri hanno dominato fin dal primo minuto una gara che si annunciata tutt’altro che facile. Di fronte la Polisportiva Acese del tecnico Cannavò, forte di due vittorie e un pareggio in campionato, determinata ad ottenere il massimo soprattutto nell’impianto amico. Partenza fortissima dei pitagorici che pronti-via si portano avanti di quattro, mostrando grande precisione nella fase offensiva e una difesa granitica, ipotecando già nel primo quarto il match.

La reazione dei padroni di casa non si è fatta attendere, nel secondo quarto i siciliani accorciano di uno, ma nel terzo parziale è ancora Crotone a mettere le cose in chiaro chiudendo la frazione 4-0. L’ultimo periodo è di totale controllo per la Rari Nantes che allunga di uno, chiudendo il match sul 6-14. Tre punti pesanti, soprattutto perché in testa bisognava tenere il passo dell’Arechi Salerno, mentre sotto i punti di distacco dalla terza adesso sono diventati cinque, non pochi a questo punto del campionato.

“E’ stata una vittoria importantissima – ha confermato a fine gara Fabrizio Fusto (nella foto), autore di una rete -.  Noi Crotonesi sentiamo particolarmente l’attaccamento a questi colori, ma anche gli altri ragazzi stanno dimostrando senso di appartenenza. Era fondamentale tenere lo stesso passo dell’Arechi e ci siamo riusciti. Nel nostro processo di crescita è importante l’allenamento, la costanza. Lottiamo tutti per ottenere questa calottina, è lo spirito che anima la nostra squadra. Adesso ci aspetta una gara molto difficile, loro vengono da una vittoria importante in casa ma a Crotone non possiamo permetterci di sbagliare ancora. Si lotterà ancora”.

 

POLISPORTIVA ACESE – RARI NANTES AUDITORE KR 6-14

(0-4, 3-2, 0-4, 3-4)

 

POLISPORTIVA: Spampinato, Sorbello, Viola Vi 4, Faro, Labisi, Basile 1, Piazza, Viola Va, Tagliaferri, Riolo, Scicali, Sfogliano 1, Vinci. Tpv.: Cannavò.

RARI NANTES CROTONE: S. Sibilla, A. Amatruda, M. Abela, D. Zovko 1, R. Cusmano 2, M. Tkac 2, M. Giacoppo 4, E. Giacoppo 3, G. Ursino, G. Candigliota 1, F. Fusto 1, A. Caliogna, P. Palermo. Tpv.: Arcuri.

ARBITRO: Zappulla

GIOVANILI

Domenica si sono tenute le prime due partite dei campionati Under 14 e Under 18, entrambe disputate presso la Piscina Olimpionica di Crotone dalla Rari Nantes Auditore. L’Under 14 ha subito una sconfitta per 19-5 contro i pari età del Cosenza, mentre l’Under 18 si è imposta per 13-8 contro la Basilicata Nuoto 2000.

“Sapevamo che il profilo sportivo delle nostre Under ci sarebbe stato da ricostruire – afferma il presidente della società pitagorica, Vincenzo Arcuri – Abbiamo praticamente iniziato da zero: la chiusura dell’impianto e il covid, hanno di fatto azzerato il numero dei ragazzi che componevano il nostro settore giovanile. Sappiamo che c’è tanto da lavorare. Vittorie e sconfitte non scalfiranno in alcun modo nel breve periodo il nostro entusiasmo nel cercare di far tornare le nostre under a livello raggiunto nel 2019. Oggi I ragazzi devono capire che ci sarà da lavorare, divertendosi. Imparando. Crescendo sportivamente ma soprattutto umanamente.”.