Crotone,
Tempo di lettura: 56s

Quelle dita al cielo di Mimo Mi-na-mò Chiricò: “Giuseppe e Nikolò vivono”

Quarta vittoria consecutiva, terza gara senza subire reti. Il Crotone viaggia a punteggio pieno grazie alla rete di Mino Minamò Chiricò, che così come a Pescara su calcio piazzato decide il match, complice anche una deviazione. Il funambolo ha fatto una dedica particolare, ci teneva. Il tecnico Lerda e i compagni di squadra hanno aspettato qualche istante prima di abbracciarlo, perché voleva alzare le dita al cielo, farlo da solo. Il perché lo ha spiegato questa mattina in un post lo stesso attaccante brindisino: “Ci tenevo tantissimo a fare goal … Questo è per voi tutto per voi. Fate buon viaggio, resterete per sempre dentro di me ❤️🙏… GIUSEPPE E NIKOLÓ VIVONO ❤️❤️❤️”.

Tornando alla gara il Crotone ha interpretato bene il match, difendendosi alla perfezione. Da registrare solo qualche uscita alta di Branduani, che di fatto non si è mai sporcato i guantoni. Diverse, invece, le occasioni sprecate dai pitagorici, che sotto questo aspetto dovranno lavorare ancora.