Crotone
Tempo di lettura: 2m 16s

Pallanuoto, vittoria per la Rari Nantes Auditore che arriva alla sosta saldamente in testa alla classifica

Vincere per dare valore all’affermazione di Salerno, vincere per dare continuità e arrivare alla sosta nel miglior modo possibile. Missione compiuta per la Rari Nantes Auditore Crotone, che nell’impianto amico della Piscina Olimpionica, si impone in maniera piuttosto netta nei confronti della UniMe, compagine che i pitagorici affrontano ogni mercoledì nei test di metà settimana. Un impegno tutt’altro che facile, ma che i ragazzi del tecnico Arcuri hanno interpretato in maniera perfetta, mettendo le cose in chiaro fin da subito, assicurandosi un margine rassicurante e utile a provare in gara diverse soluzioni anche in ottica playoff. La Rari Nantes ha offerto a tratti una grande pallanuoto, andando a segno con trame di pregevole fattura e che hanno coinvolto tutti i protagonisti in vasca.

Adesso ci sarà una settimana di sosta, che arriva nel momento migliore per tirare un po’ il fiato dopo un periodo molto impegnativo da ogni punto di vista, alla ripresa gli squali biancazzurri andranno a far visita al fanalino di coda Brizz nella prima delle ultime quattro gare che mancano fino al termine della stagione regolare.

“Era importante vincere dopo la bella affermazione di Salerno – ha detto Martino Abela nel post gara – siamo alla ricerca della continuità dall’inizio della stagione e lavoriamo sempre per esprimerci in un certo modo. Non voglio fare calcoli, sono scaramantico e penso che dopo la costa ci sarà una partita e poi un’altra ancora. Ragioniamo settimana dopo settimana per farci trovare pronti nelle sfide decisive”.

A fargli da eco il portiere, Pasquale Palermo: “Dopo la sconfitta con l’Ortigia c’è stato uno scossone, abbiamo vinto sia a Salerno che contro Messina, anche se sappiamo di dover migliorare ancora qualcosa. Adesso ci sarà questa sosta durante la quale potremo lavorare con serenità, allenarci nel migliore dei modi in vista dei prossimi impegni e poi ripartire più forti di prima”.

Esperienza positiva anche per le squadre Under 12 e Under 17 che non sono riuscite a portare a casa risultati positivi nella doppia sfida contro i pari età reggini, ma incamerando altre gare ufficiali dalle quale trarre insegnamento per il loro percorso di crescita.

RARI NANTES AUDITORE KR-UNIME 12-6

(3-0, 2-1, 4-1, 3-4)

 

RARI NANTES KR: Sibilla, Amatruda, Abela, Zovko 4, Cusmano, Tkac 2, M. Giacoppo 3, E. Giacoppo 2, Ursino 1, Candigliota, De Lucia, Caliogna, Palermo. Tpv: Arcuri.

UNIME: Di Mauro, Sciabà, Geloso 2, Lupeji 1, Galati, Maccarrone, Motta, Vinci 1, Geloso, Albarino, D’Angelo, Raineri 2, Cama. Tpv: Misiti.

ARBITRO: Bernini