Crotone
Tempo di lettura: 3m 0s

Pallanuoto, la Rari Nantes Auditore non si ferma più: a Salerno un’altra vittoria

SALERNO Cercata, voluta e soprattutto meritata. La Rari Nantes Crotone arriva al giro di boa della stagione regolare con una straordinaria vittoria ai danni del Circolo Nautico Salerno, altra squadra molto ben attrezzata e che aveva tutte le intenzioni di fermare la capolista. Che però fin da subito ha messo le cose in chiaro, andando addirittura su triplo vantaggio dopo appena due minuti di gioco. Un approccio feroce, da squadra vera, che ha sicuramente agevolato la gara dei pitagorici, che nel primo quarto hanno visto un sontuoso Massimo Giacoppo (in foto), autore di una tripletta.

Ovviamente la squadra di Grieco non aveva nessuna intenzione di consegnarsi agli ospiti, ha cercato di rimettersi in carreggiata, ma Crotone ancora una volta ha mostrato grande solidità, tenendo sempre a bada gli avversari. Lo ha fatto in una partita maschia, dura, ma sempre nei limiti della correttezza. C’è voluto l’ultimo quarto per deciderla definitivamente, quando la parabola imprendibile di Abela da distanza considerevole ha spento definitivamente le speranze dei salernitani. Finisce il girone d’andata con la Rari Nantes Crotone da sola in testa alla classifica, dietro l’altra compagine di Salerno non molla ed è a sole due lunghezze di distanza.

A tracciare un primo bilancio di questa stagione è il presidente Vincenzo Arcuri, raggiante per la vittoria ottenuta in un impianto sempre ostico per tutti come la piscina Simona Vitale: “Espugnare Salerno ha sempre un sapore particolare. Ci sono piscine dove l’Auditore ha fatto la sua storia, nelle vittorie e nelle sconfitte, e questa è una di quelle. Quindi è particolarmente piacevole aver portato via i tre punti. Il girone di andata non poteva finire meglio, con una partita entusiasmante e con una nostra prestazione da grande squadra. Concludiamo in testa alla classifica consapevoli che abbiamo percorso solo 1/3 della strada che ci separa verso l’obiettivo prefissato da inizio anno che è quello di ritrovarci a giocare la finale playoff promozione”.

Considerazioni, poi, sulla seconda parte di stagione: “Siamo in un girone difficilissimo. Probabilmente il più complicato dell’intera Serie B nazionale. Essere in testa dopo 9 partite è motivi di grande orgoglio e soddisfazione, ma deve farci capire che non abbiamo ancora fatto nulla: tutto quello che possiamo e vogliamo fare dipende da noi, dalla nostra forza e dalla nostra squadra, dalla nostra fame di primeggiare. E anche dall’idea che nulla ci verrà regalato nel girone di ritorno e anzi, anche in casa dovremo essere sempre pronti a prenderci quello che ci spetta. Queste due settimane che ci separano dall’inizio del girone di ritorno dovranno essere utilissime per recuperare tutte le energie e continuare a preparare prestazioni di livello come quelle delle ultime quattro partite”.

E nel fine settimana sono scesi in campo anche gli Under 12 e Under 14, entrambe le compagini sono state sconfitte a Lamezia Terme, mostrando però ottimi segnali di miglioramento che lasciano ben sperare per il futuro.

CIRCOLO NAUTICO SALERNO-RARI NANTES AUDITORE KR 7-14

(3-5, 1-2, 3-2, 0-5)

CIRCOLO NAUTICO SALERNO: De Stefano, Di Somma 1, Piccolo, Esposito G. 2, Costa, Esposito C., Fileno, Santoro 1, Cucciniello, Pignataro, Spatuzzo 2, Luongo 1, Ferrigno. Tpv.: Grieco.

RARI NANTES AUDITORE: Sibililla, Amatruda, Abela 1, Zovko 2, Cusmano 3, Tkac, M. Giacoppo 4, E. Giacoppo 1, Ursino, Candigliota, Fusto, Caliogna 2, Palermo. Tpv.: Arcuri.

ARBITRO: Naccari.