Crotone
Tempo di lettura: 1m 50s

Ottima prova del crotonese Danilo Ruggiero alla maratona di Padova

La prima volta non si scorda mai e di certo Danilo Ruggiero non lo farà, infatti, la sua prima maratona in quel di Padova è andata nel miglior dei modi, confermando il suo ottimo periodo dopo la vittoria della mezzamaratona di Salsomaggiore Fontanellato lo scorso febbraio. Il runner crotonese, tesserato con l’ A.S.D. Circolo Minerva, domenica 21 aprile ha concluso i suoi 42 km e 195 metri in 2h26’55”, classificandosi decimo assoluto su 551 partecipanti, terzo italiano più veloce della gara e ottavo di categoria. Numeri importanti per un atleta che ha sfidato il meglio basti vedere i risultati dei primi tre che hanno staccato il traguardo ovvero Timothy Kipchumba (2h:08’:22”), Eliasa Kibet (2h:08’:47”), Mogos Shumay Solomon (2h:09:32”). Una bella giornata di sport quindi per l’atleta crotonese che ora ha nel mirino altri obiettivi di una certa importanza da raggiungere. Di seguito il racconto della propria gara di Danilo Ruggiero:” Nonostante le certezze ottenute durante gli allenamenti svolti, alla partenza avevo tanti dubbi e preoccupazioni. Il primo km sono partito molto cauto a 3.35 nel gruppo élite femminile, poi sentivo la gamba che rispondeva bene ed ho iniziato ad impostare un ritmo tra i 3.25 e 3.30 – dice il classe 1991- al 19 esimo km ho avvertito alcune fitte allo stomaco, forse per il freddo preso alla partenza con 6 gradi. Ho mantenuto quindi il ritmo fino al 30 esimo km, temevo il famoso muro che fortunatamente non è arrivato. Sentivo di poter andare più forte ma ho preferito gestire le energie.” Ruggiero continua:”Al 39 esimo km ho avvertito qualche crampo ai polpacci, ma fortunatamente non hanno compromesso troppo il ritmo. L’ ultimo km è stato fantastico, il calore del pubblico che grida il tuo nome ha fatto svanire ogni fatica. Voglio dedicare questo splendido risultato al mio allenatore Francesco Marzullo, alla mia famiglia e a tutti gli amici che pazientemente mi sopportano e supportano. Per ora non so se rifarò altre maratone vorrei ritornare sul mezzofondo veloce.”