Crotone,
Tempo di lettura: 2m 15s

Meno due al derby: conosciamo i nostri avversari

In vista dell’attesissimo derby che vedrà il Crotone ospite del Catanzaro, analizziamo la rosa della compagine giallorossa. Il Catanzaro è in testa al campionato con un punto di vantaggio sugli squali, le aquile sono ancora imbattute e hanno collezionato nove vittorie e due pareggi segnando ben 33 gol, una media di 3 gol a partita. L’undici di mister Vivarini si schiera con un 3-5-2 che può trasformarsi anche in un 3-4-1-2. I giallorossi sono un gruppo ben collaudato che ha confermato la squadra della passata stagione puntellandola con pochi acquisti ma di spessore.

Ma partiamo dalla porta; l’estremo difensore delle aquile è Andrea Fulignati, un nome che rievoca ottimi ricordi per i tifosi crotonesi, questo ragazzo infatti nel finale della stagione 2016-2017 difese la porta del Palermo in serie A e fu autore di ottime parate nell’ultima giornata di campionato dove il suo Palermo già retrocesso  sconfisse l’Empoli in quel momento in corsa per la salvezza proprio con il Crotone di Nicola; le sue parate in quella partita, contribuirono alla miracolosa salvezza degli squali. Il reparto difensivo è composto da uomini di grande esperienza, il trio Martinelli, Brighenti, Scognamillo, è di assoluto livello per la categoria. Il motore del centrocampo è il giovanissimo Ghion classe 2003 in prestito dal Sassuolo, al suo fianco l’esperto Verna e il greco Sounas che agisce anche da trequartista. Sulle fasce l’asso nella manica di mister Vivarini è il belga Vandeputte autore già di 5 reti e capace di giocare sia a destra che a sinistra; l’altro esterno sarà molto probabilmente Tentardini, a meno che recuperi l’ex Cosenza Situm fermo ai box da diverse giornate per infortunio. Nel reparto offensivo, l’affiatata coppia d’attacco è composta da Biasci autore già di 7 marcature e dal beniamino di Iemmello che ha collezionato 6 reti, ma che nell’ultima partita contro l’Avellino ha sbagliato un rigore decisivo che avrebbe potuto regalare la vittoria ai suoi.

Dalla panchina sono tante le opzioni di qualità a disposizione dei giallorossi: Fazio, Curcio, Welbeck, Katseris,  Pontisso, Cinelli, Bombagi e Cianci sono tutti ottimi calciatori per la categoria. Nel complesso il Catanzaro è un’ottima squadra e leggendo i nomi della sua rosa, non è affatto una sorpresa vederli al vertice insieme al Crotone. Ci aspetta dunque una partita avvincente tra due squadre che hanno un organico che poco ha a che fare con la serie C.

Giovanni Federico