Crotone,
Tempo di lettura: 1m 8s

La partita con papà: uniti nel calcio, oltre le sbarre

Lo scorso 24 giugno, presso la casa circondariale di Crotone, si è svolto un incontro di calcio tra due squadre di detenuti padri alla presenza dei familiari e dei figli, nell’ambito della campagna nazionale promossa dall’Ass. “Bambinisenzasbarre” di Milano.

L’iniziativa, realizzata nel corrente mese in tutti gli Istituti penitenziari d’Italia, ha quale finalità il rafforzamento dei legami familiari, presupposto imprescindibile ai fini della rieducazione e della reintegrazione sociale. Alla realizzazione dell’incontro di calcio ha contribuito l’associazione sportiva AIA, sezione di Crotone, grazie al Presidente dell’associazione Francesco Livadoti e il vice Presidente Albino Lumare, anche presenti alla partita unitamente a 4 giovani esponenti della Associazione che hanno arbitrato la partita.

Inoltre, all’evento ha partecipato la FIGC nella persona del Presidente Giuseppe Talarico, del Segretario Marco Brizzi e del componente Silvio Comito. A fine partita, i giocatori in campo sono stati premiati dai propri figli con medaglie gentilmente donate dalle socie dell’Inner Wheel del Rotary di Crotone.

“La Direzione scrivente – si legge nella nota della casa circondariale – ringrazia la l’A.I.A. Crotone, la F.I.G. Crotone, l’Inner Wheel di Crotone e lo studio fotografico D’Urso per la grande sensibilità dimostrata e per aver regalato a tutti i presenti emozioni, sorrisi e spensieratezza…”