Crotone,
Tempo di lettura: 1m 39s

Kroton Nuoto: miracolo di Natale per i ragazzi di Fantasia e Proietto

Un piccolo “miracolo” di Natale. A distanza di tre anni dall’ultima partecipazione ad una competizione di livello assoluto a livello nazionale, la Kroton Nuoto ritorna in vasca e lo fa ottenendo risultati davvero straordinari. Il team guidato dal tecnico Roberto Fantasia e dal preparatore atletico Proietto è riuscito ad ottenere un ottimo secondo posto di squadra, sia nel settore femminile che in quello maschile, alla fase regione della Coppa Brema, che si è tenuta lo scorso fine settimana a Cosenza. Nonostante l’influenza stagione, che ha praticamente colpito nei giorni scorsi tutti i ragazzi scesi in vasca, rallentando di fatto la preparazione, i pitagorici hanno ottenuto quello che può essere considerato un risultato incredibile, visto che la lunga inattività, in un periodo di crescita e miglioramento continuo per i ragazzi, avrebbe potuto azzerare tutto il lavoro fatto in precedenza. E invece il duro lavoro quotidiano, iniziato solamente pochi mesi fa dopo la riapertura della Piscina Olimpionica di Crotone, ha pagato e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

È ovvio che ci sono ancora ampi margini di miglioramento, questa tappa è solo il punto di partenza per una stagione sportiva che si annuncia davvero entusiasmante: “Visto tutto quello che è accaduto – afferma Roberto Fantasia – davvero non potevamo aspettarci di più. Avevamo come obiettivo il podio, siamo riusciti ad ottenere due secondi posti ed è un premio alla loro passione e perseveranza. Ovviamente non ci accontentiamo, torneremo ad allenarci più motivati di prima e fissando nuovi e importanti obiettivi da raggiungere”.

Questa la rappresentativa della Kroton Nuoto che ha partecipato alla fase regionale della Coppa Brema. Maschile: Muscó Andrea, Carvelli Francesco, Rajani Giacomo, Labonia Mattia, Torromino Alessandro, Tonolli Matteo, De Gennaro Marco.

Femminile: Iuticone Dalila, Maiorano Giada, Scervo Giada, Labonia azzurra, Brutto Maria Cristina.