Crotone,

Crotone, addio al Re della boxe Loriga: le lacrime dei campioni di De Santis e Campanella

Il ricordo di De Santis e Campanella, allievi di Loriga.

Si sono svolti questo pomeriggio i funerali di Salvatore Loriga, il Re della boxe crotonese, scomparso ieri. Nella chiesa del Sacro Cuore del rione San Francesco è stata celebrata la messa alla presenza di tantissimi amanti e rappresentanti istituzionali dello sport crotonese. Subito dopo il feretro è stato portato in corteo alla sede della Kroton Boxe, la casa del professor Loriga. Tanti gli attestati di stima per il maestro della boxe crotonese, tra i quali quello del pluricampione italiano dei pesi Gallo, Alessandro De Santis. A Tobia, Stefano, Andrea Loriga e alla loro mamma e moglie del professore, sono arrivati testimonianze di vicinanza e affetto da tutta Italia. Particolarmente significativa quella del pugile crotonese Giorgio Campanella, il più giovane pugile che abbia mai partecipato ad una Olimpiadi. In particolare Giorgio Campanella, allievo di Salvatore Loriga, ha partecipato alle Olimpiadi di Seul nel 1988, confitto ai punti al secondo turno dall’allora campione del Mondo dei pesi leggeri. Sul suo profilo Facebook, Campanella, che ora gestisce una palestra a Cattolica, ha scritto: “Non ho parole. Mi è arrivata una notizia che non avrei voluto che mi arrivasse; la scomparsa del mio maestro Salvatore Loriga, l’uomo che mi mise i guantoni per la prima volta e mi insegnò a tirare i primi pugni, per poi assieme prenderci delle soddisfazioni non indifferenti. Vincere due Campionati italiani, disputando 7 match e vincerne 6 alla prima ripresa ed uno alla seconda, un uomo così mancherà al pugilato, ma anche a tanti ragazzi, perché era anche un padre. Condoglianze a tutta la famiglia r.p.i. professore”.

Istituto S.Anna