Crotone,

Atletica, due atleti della “Milon runners” alla mezza maratona di Napoli

È stata la quinta “Napoli Half Marathon”, che si è corsa domenica scorsa con partenza e arrivo dalla Mostra D’Oltremare, ad inaugurare l’anno per i due atleti assoluti della “Milon runners”, Luciano Compagnone e Salvatore Blaconà. Organizzata da Napoli Running l’edizione di quest’anno si è rivelata un autentico successo ed un vero punto di partenza per il futuro. Con questi numeri, con questo clima di felicità, euforia ed ottimismo, con queste prestazioni cronometriche, Napoli è già una gara di primaria importanza in Italia e si candida a diventare, o forse lo è già diventata, una delle capitali del running mondiale nei prossimi anni. Oltre ai noti keniani, che hanno primeggiato come sempre nell’intera competizione, gli atleti crotonesi sono riusciti a lasciare il segno, facendo registrare due ottimi personal best. La pioggia della notte ha lasciato l’asfalto bagnato ed ha dato qualche problema d’aderenza agli atleti che hanno corso su ritmi eccezionali. Nel giorno della gara, però, un bel sole ed un caloroso pubblico hanno accompagnato Compagnone e Blaconà a chiudere la gara in 1.34 e 1.40. È il primo successo del 2018 in casa”Milon runners”. Il nuovo assetto societario che sta investendo tanto sui giovani, inizia già da subito a raccogliere i frutti, l’incremento esponenziale di nuovi iscritti e il rientro di atleti come Letizia De Leo, Andrea Leto e Danilo Ruggiero porta la società ad un livello molto elevato. Con le prestazioni di Napoli dei due atleti crotonesi e la sorpresa di trovare Carmine Talarico nella classifica dei migliori 100 maratoneti italiani fanno prospettare una stagione rosea per i Milon ricca di appuntamenti nazionali ed internazionali.

Tag:,

Istituto S.Anna