La Questura di Crotone

Sbarco alla foce del Neto, arrestati gli scafisti

Sono stati arrestati i tre cittadini ucraini trovati ieri mattina a bordo di un veliero al largo delle coste crotonesi poco prima che a terra, alla foce del fiume Neto, venissero individuati 23 migranti, tra i quali una donna, tutti di nazionalità irachena. Dagli accertamenti fatti dai militari della GdF del Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia e personale della squadra mobile di Crotone, infatti, sono risultati essere i presunti scafisti dello sbarco. Il viaggio, secondo quanto accertato, sarebbe iniziato una settimana fa da un’ isoletta della Turchia. I migranti, per poter salire sulla barca a vela, in metallo, di una decina di metri e battente bandiera ucraina, hanno pagato quattromila euro a testa. A bordo dell’imbarcazione i finanzieri di un guardacoste, già al momento della prima ispezione in mare, avevano trovato indumenti e viveri, segno della presenza recente di altre persone.

La Questura di Crotone

La Questura di Crotone

Notizie Correlate

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.