Crotone
Tempo di lettura: 1m 36s

Un nuovo angiografo all’ospedale: “Primo passo per l’emodinamica”

Il Commissario Straordinario dell’ASP di Crotone ha approvato ni data odierna li progetto definitivo per l’installazione del nuovo angiografo nella sala operatoria di Cardiologia. L’iniziativa rappresenta il punto di partenza per la predisposizione della futura Emodinamica nella Azienda Sanitaria di Crotone.

Si procederà, nell’immediato, alconferimento sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione delle attività di progettazione esecutiva, al fine di consentire li tempestivo avvio dei lavori di installazione della nuova apparecchiatura elettromedicale.

Riguardo al piano di ammodernamento tecnologico aziendale, l’Azienda ha già proceduto all’acquisto ed all’installazione delle attrezzature inserite nelle linee di investimento del PNRR dedicate alla sostituzione delle apparecchiature obsolete, di cui al DCA n. 82/2022.

Nello specifico, sono state già acquistate, collaudatee messe in funzione 13 nuove apparecchiature su un totale di 19 complessivamentepreviste per il territorio dell’ASP crotonese, per una percentuale di completamento delle attività pari al 73,68%, come da prospetto allegato.

Si tratta di 13 ecotomografi di ultimissima generazione, che sono stati destinati, oltre che al presidio ospedaliero S. Giovanni di Dio, ai poliambulatori di Crotone, Mesoraca e Cirò.

Si sottolinea che, in riferimento a tale specifica linea di investimento, sono in fase avanzata le procedure per l’acquisto el’installazione di ulteriori apparecchiature, ovvero una nuova TAC, un mammografo e due sistemi di radiodiagnostica presso li PO di Crotone, un mammografo pressoi Poliambulatori di Crotone, un sistema radiologico avanzato presso il Poliambulatorio di Mesoraca.

Grazie alla proficua sinergia tra l’Azienda Sanitaria e il Commissario ad acta Roberto Occhiuto, questo cospicuo investimento ha già contribuito significativamente all’innalzamento degli standard di offerta sanitaria sul territorio, consentendo altresì di migliorare al qualità delle prestazioni sanitarie erogate, grazie all’upgrade tecnologico garantito dalle nuove apparecchiature.

Un sentito ringraziamento va rivolto agli Uffici aziendali, che hanno efficacemente portato avanti le procedure di progettazione, acquisto e installazione delle apparecchiature.