Crotone
Tempo di lettura: 2m 51s

Istituto S. Anna e Coni insieme al servizio degli sportivi

È una collaborazione dalle prospettive considerevoli quella avviata tra l’Istituto S. Anna di Crotone ed il comitato regionale del Coni. Nata col comune intento di sostenere ed agevolare la pratica sportiva, a livello agonistico ed amatoriale, guarda però anche a possibili ulteriori sviluppi nel campo della ricerca. E lo fa mettendo insieme il grandissimo patrimonio di esperienza, attività e presenza sul territorio del Coni e le tecnologie avanzate, gli ambulatori ed i laboratori di ultimissima generazione del polo ambulatoriale Isalab dell’Istituto S. Anna. 

L’accordo siglato tra il presidente del comitato regionale Coni, Maurizio Condipodero, e l’amministratore dell’Istituto S. Anna di Crotone, Giovanni Pugliese, ha un duplice obiettivo. 

Da un lato prevede lo svolgimento congiunto di “attività scientifica, didattica, di ricerca e consulenza, per cui l’Istituto mette a disposizione i propri professionisti e le proprie infrastrutture tecnologiche”; dall’altro la possibilità per tutte le società sportive affiliate al Coni di avere “la priorità d’accesso e tariffe scontate del 10%sui servizi offerti dall’Istituto in regime ambulatoriale, ed in particolare tutto ciò che riguarda la cura e la prevenzione delle patologie che derivano dalla pratica dell’attività sportiva”, dalle visite di idoneità all’accesso ai laboratori ed agli ambulatori.   

“L’Istituto S. Anna – spiega Giovanni Pugliese – crede molto nel polo ambulatoriale Isalab, pensandolo come un luogo tarato sulle esigenze degli sportivi; è nato così un poliambulatorio completo e dotato delle più moderne tecnologie in tema di raccolta ed analisi dei dati, ricerca, valutazione della performance, prevenzione, cura e riabilitazione. Dal laboratorio per l’analisi del movimento alla palestra Rehab High-Tech, da quelli di Medicina dello Sport a quelli della terapia fisica e riabilitativa, i nostri macchinari di ultima generazione sono in grado di raccogliere ed elaborare dati oggettivi che poi vengono messi a disposizione di medici e terapisti specializzati utili alla realizzazione di protocolli individuali, predisposti in base alle caratteristiche e alle condizioni di ciascun paziente”.

“L’insieme di professionalità e tecnologie avanzate che ho visto all’Istituto S. Anna – aggiunge il presidente Maurizio Condipodero – fanno di Isalab una realtà tra le più avanzate e complete d’Italia, che da oggi è a disposizione dei nostri sportivi, siano essi agonisti o amatori. È per questo che sono entusiasta di questa collaborazione, e sono orgoglioso che proprio dalla Calabria e dal nostro lavoro possa arrivare un messaggio tanto innovativo. Penso agli studi ed alle ricerche che potremo fare sulla prevenzione degli infortuni, sull’analisi delle prestazioni, sul recupero e sulla riabilitazione post traumatica, ma anche agli interventi preventivi rispetto ai problemi posturali o di movimento. Tutto a vantaggio degli atleti, ma più in generale di tutti i ragazzi” 

A fare da trait d’union tra le due realtà è stata la delegata provinciale del Coni di Crotone, Francesca Pellegrino, che fin da subito ha visto le potenzialità di questo accordo, l’innovatività di un approccio scientifico a livelli così alti e le possibili ricadute positive della scienza al servizio dello sport. 

Chiunque voglia usufruire dei servizi previsti nell’accordo può telefonare al numero 3275882437oppure scrivere all’indirizzo mail info@isalabkr.it