Crotone,
Tempo di lettura: 1m 28s

Stroppa: “Stiamo bene e siamo in crescita. Inzaghi e il Benevento hanno fatto cose eccezionali”

Giovanni Stroppa

Non è mai stata una partita come le altre. Non può essere una partita come le altre. Crotone-Benevento è la sfida infinita, che ai tifosi pitagorici rievoca dolci ricordi.

La squadra di Inzaghi, però, quest’anno ha demolito tutto e tutti, e probabilmente avrebbe detto la sua anche in Serie A. Domani però il Crotone è chiamato a vincere, senza pensare ad eventuali cali per feste post promozione dei sanniti.

Stroppa rimane positivo e considera la sua squadra in crescita. “Abbiamo ritrovato tutte le nostre caratteristiche, sia per quanto riguarda il gioco che nelle qualità fisiche e tecniche. La squadra c’è e questa è la cosa più importante. Giocando come avevamo preventivato stiamo crescendo e penso che in questo momenti stiamo veramente bene”.

Infermeria ancora piena per i pitagorici, che in buona sostanza recuperano solamente Gigliotti. Bocche cucite sulla formazione che scenderà in campo dal primo minuto, come sempre Stroppa non vuole concedere vantaggi ad un avversario già fortissimo. “Sinceramente – confida il tecnico – non posso sapere come hanno vissuto queste ore precedenti alla partita. Posso solo fare i complimenti a Inzaghi, ai calciatori, allo staff. L’ho fatto personalmente e lo rifaccio anche in pubblico. Con quello che hanno fatto bisogna semplicemente levarsi il cappello. Allo stesso tempo il Crotone anche a livello mentale, non ho dubbi sul fatto che affronteremo al meglio questa ennesima finale”. Qualcosa però bisogna migliorare per alzare la media punti. “C’è da limare qualche errore che purtroppo c’è costato punti. Per il resto la squadra per approccio, nel fare la partita, è perfetta”.

Tag:,