Crotone,

Pallanuoto, Rari Nantes: il primo storico campionato di A2 parte da Napoli

La prima partita del primo storico campionato di Serie A per la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone sarà sabato 24 novembre a Napoli, in trasferta, al cospetto della gloriosa società dell’Acquachiara dei fratelli Franco e Pino Porzio. È finalmente stato ufficializzato il calendario del Campionato Nazionale di pallanuoto di Serie A che vedrà ai nastri di partenza per la prima volta nella sua storia la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone. Acquachiara a Napoli, e poi Talimar Palermo per lo storico debutto casalingo previsto l’uno dicembre, poi il CUS a Messina ed il Latina in casa sabato 15 a dicembre.

Inizi con il botto per i ragazzi crotonesi. Saranno subito impegnati in scontri particolarmente difficili e che diranno immediatamente la verità sulle reali possibilità della squadra pitagorica. L’Acquachiara Napoli ci dirà se la formazione crotonese sarà interessata dalla lotta salvezza, Telimar e Latina in casa saranno test proibitivi: due squadroni costruiti con l’unico obiettivo di vincere il campionato. E ci diranno se la Rari sarà all’altezza. Il CUS Messina, neo promosso insieme alla società crotonese, rinforzato da giocatori di categoria, sarà banco di prova importante per affrontare una squadra più o meno simile come potenziale.  Dopo le festività Natalizie, alla ripresa del campionato, i ragazzi di Checco Arcuri incontreranno la Cesport Napoli di Buonocore e Di Costanzo, alfieri della Nazionale Italiana, il 12 gennaio. A seguire la Roma 2007 Arvalia, il 19 a Crotone. L’Arechi a Salerno con in palio punti importanti per la classifica. Doppia sfida casalinga il 2 febbraio ed il 9 febbraio al cospetto di società rappresentate da persone che hanno fatto la storia della pallanuoto italiana: Sandro Calcaterra mister della Roma Vis Nova e Paolo Malara e Goran Volarevic rispettivamente mister e portiere (ha vinto tutto con Italia e Pro Recco fino allo scorso anno) del Pescara.

Il 16 febbraio la trasferta a Catania contro i Muri Antichi e chiusura del girone di andata in casa contro la Rari Nantes Salerno di Scotti Galletta e Luongo, squadrone in cerca della vittoria finale e della promozione. Il girone di ritorno avrà inizio il 9 marzo e terminerà il 25 maggio e per i ragazzi crotonesi sarà rappresentato dalle lunghe trasferte di Palermo, Roma due volte, Latina e Pescara, dove oltre al valore tecnico delle avversarie i pitagorici dovranno affrontare mentalmente distanze e fatiche del viaggio.

 

Un campionato che si preannuncia particolarmente difficile. Entusiasmo e orgoglio accompagneranno i ragazzi crotonesi alla ricerca di un ulteriore storico e glorioso traguardo. “Sarà un percorso lunghissimo. Pieno di trappole – commenta il presidente Emilio Ape. L’attenzione, la concentrazione, oltre che a capacità tecniche e fisiche, saranno doti indispensabile per ottenere il risultato che ci prefiggiamo: la permanenza in questa serie. Non ci nascondiamo. Siamo consapevoli di avere un roster importante. La presenza di Fabio Baraldi e Amaurys Pere di certo eleva le nostre doti tecniche di squadra, ma soprattutto ci darà il coraggio di affrontare tutti i nostri avversari con una certa consapevolezza. Ma dobbiamo anche pensare che siamo una matricola a questi livelli. Ogni partita per noi sarà una vera scoperta. Oltre che naturalmente una gioia. Siamo in trepidante attesa che inizi il campionato”. “Abbiamo incontrato in common training alcune delle le squadre che affronteremo. – commenta mister Arcuri- Abbiamo giocato contro l’Acquachiara, e le due squadre di Salerno Talimar Palermo, Muri Antichi Catania e Cus Messina. Abbiamo preso tanti dati utili per il prosieguo. Sopratutto per ciò che concerne le nostre attitudini e caratteristiche. Abbiamo anche preso coraggio. Alcuni di noi hanno compreso che non sono qui per un regalo ma perché se lo sono guadagnato. E sono e saranno in grado di giocare alla pari con tutti. Certamente le partite ufficiali saranno un’altra cosa, ma sono fiducioso”.

Tag:,

Istituto S.Anna