Crotone,
Tempo di lettura: 2m 8s

Crotone a un passo dalla Serie A, Stroppa: “Pensiamo al Livorno”

Giovanni Stroppa

“Non aspettiamoci nulla dal Livorno, non abbassiamo la guardia. Andremo li cercando di fare risultato, io per primo ho il solo pensiero di poterla vincere con tutte le armi a nostra disposizione”.

È affamato Giovanni Stroppa. Crotone a più 6 sulla terza, tre gare da giocare, ma vuole chiudere la partita il prima possibile e riportare in Serie A il Crotone. Il punto con la Salernitana pesa come un macigno, anche perché arrivato contro una squadra che l’ha messa fin da subito sull’agonismo.

“È stata una gara davvero molto difficile – ha detto Stroppa a fine gara – non avevamo la possibilità soprattutto nei primi venti minuti di riuscire a trovare la superiorità numerica, ma la squadra non ha mai mollato, ha sempre pensato di poter fare la partita e forse avremmo meritato di più nel finale del secondo tempo visto che ci sono state le parate del loro portiere. In ogni caso siamo riusciti ad allungare in classifica, partite come queste a volte rischi di perderle e va bene cosi”.

La squadra di Ventura si è rivelata rognosa, ma se c’è qualcuno che deve recriminare per il pareggio è proprio il Crotone, che nel finale ha costruito due occasioni nitidissime per ottenere la posta piena. “Ogni volta che qualcuno dei nostri saltava l’uomo – ha aggiunto Stroppa – veniva fatto sistematicamente fallo, ci sono state tantissime interruzioni e non c’era fluidità nel gioco. Devo dire che la Salernitana si è difesa al limite del regolamento, ma si è difesa comunque bene, con queste palle lunghe per Djuric per poi cercare di far male sulle ribattute. È un punto che vale tanto”.

Meriti che Stroppa condivide con tutti. “Quando parlo di me e dei complimenti che arrivano in realtà si parla di tutto lo staff. Non avevamo dubbi sulla nostra tenuta atletica, ma nei finali di stagione ci sono da mettere in campo anche altre componenti, ci vuole anche l’aspetto mentale. La squadra è prontissima e affronta al meglio qualsiasi gara gli si presenta davanti. Abbiamo sbagliato qualcosa nella finalizzazione e potevamo essere anche più bravi, ma era una partita che era importante non perdere. Guardate cosa accade sugli altri campi, noi allunghiamo serie positive e vantaggio sulla terza. Adesso dipende solo da noi, la prestazione fatta dai ragazzi è li da vedere”.