Crotone,

C’era una volta…il saggio finale della scuola di danza Odette di Cutro

Si è concluso con enorme successo di pubblico, il saggio del primo anno della scuola di danza Odette di Cutro, sotto la direzione della ballerina e coreografa Giuliana Caccia, che si è svolto nella sala del Centro Rosmini di Isola Capo Rizzuto.

Circa quaranta allieve di età diversa, divise tra il primo ed il quinto corso, si sono esibite con immenso entusiasmo e con tanta emozione di fronte ad un pubblico che ha riempito la sala.

La serata è stata condotta da Giusy Russo, presenza ormai costante in eventi di questo genere.

Lo spettacolo è stato intitolato “C’era una volta…”, interamente dedicato al mondo delle favole; quelle favole che portiamo sempre nel cuore e che in qualche modo ci aiutano a far restare vivo il bambino che c’è in noi. Ad aprire la serata sono state le allieve del  quinto corso, con “Fiocchi di neve” tratto da Lo Schiaccianoci, seguito da un mix di pezzi tratti dal musical “Pinocchio” che ha visto protagoniste le allieve del primo e secondo corso.

È stata poi la volta di tre esibizioni in assolo; rispettivamente di: Maria Grazia Lorenzano, vincitrice del secondo premio categoria Seniores al concorso Opes Danza di Rende più borsa di studio al concorso della Maria Taglioni Dance Project; Martina Villirillo, vincitrice del primo premio assoluto categoria Juniores più borsa di studio al concorso Opes Danza di Rende; Sara Giungo, vincitrice del secondo premio categoria Kids più borsa di studio al concorso Opes Danza di Rende.

E poi ancora, una splendida interpretazione del “Notre Dame de Paris” che, insieme alle allieve del quinto corso, ha visto la partecipazione diretta dell’insegnante Giuliana Caccia. Esibizione che ha tenuto il pubblico con lo sguardo incollato sulla superba coreografia.

Intervallato da un brano classico come La Marcia di Radetzky è toccato, poi, a “Pippi Calzelunghe”, interpretata da Noemi Vasapollo vincitrice del secondo premio categoria Kids più borsa di studio al concorso Opes Danza di Rende.

Ancora, a seguire, un cult dell’animazione per bambini: “Mary Poppins” con le allieve del terzo e quarto corso e, successivamente, è toccato alle due allieve di nazionalità romena, vincitrici del primo premio categoria Kids e borsa di studio al concorso Opes Danza di Rende, interpretare “Doll’s”.  E a conclusione di tutto, “La danza dei fiori” tratta da Lo Schiaccianoci ed un coloratissimo finale di tutte le allieve.

L’insegnante, Giuliana Caccia, evidentemente emozionata e soddisfatta, ci ha tenuto a ringraziare chi le è stata accanto nella cura dell’evento: in primis la sua famiglia che l’ha sostenuta, poi tutte le mamme che si sono impegnate nel dietro le quinte e poi per trucco e parrucco Chiara Muto, Caterina Vasapollo e Loredana Regolo. L’appuntamento è in replica ad agosto in Piazza Giò Leonardo di Bona in occasione della programmazione estiva.

Tag:,

Aurum