Crotone,
Tempo di lettura: 2m 20s

Calcio, Maxi Lopez e la grande voglia di lasciare il segno anche a Crotone

Maxi Lopez

foto: F.C. Crotone

La voglia è quella di lasciare il segno anche a Crotone, dopo una prima parte di stagione fortemente condizionata dagli infortuni.

Maximiliano Gastón López, al secolo Maxi Lopez, era stato annunciato la scorsa estate come il colpo della Serie B e l’intenzione dell’argentino è quella di ripagare la fiducia della società e l’affetto dei tifosi, qualora si tornasse in campo ovviamente.

Il bomber, nato a Buenos Aires 36 anni fa, sta abbastanza bene e nei giorni scorsi ha ritrovato anche la sua “libertà”.

“Le prime sensazioni tornando al centro sportivo sono state proprio come un senso di liberazione, dopo tante settimane passate ad allenarmi in casa ovviamente è tutto diverso. Iniziare a correre, sentire il profumo dell’erba e fare le prime corse è stato molto bello. Posso dire che oggi il mio stato d’animo è buono, è ovvio che come agli altri mi manca la quotidianità, allenarmi con i compagni e giocare la domenica. In questo momento, però, penso che sia meglio fare così, poco alla volta torneremo alla normalità e a vivere il calcio come prima”.

A Crotone Maxi Lopez ha conosciuto per la prima volta la Serie B.

“Grazie ai compagni e ai tifosi mi sono sentito subito a casa, sia dentro che fuori il campo, devo ammettere che si è rivelata una scelta bellissima della mia vita e per adesso l’obiettivo è quello di riportare il Crotone in Serie A. È stato un anno difficile perché ho subito un infortunio che mi ha lasciato più di 3 mesi fuori. Si è trattato del terzo infortunio della mia carriera dopo quelli del 2005 e del 2011. Qui ho trovato un popolo caloroso, gente molto bella ed affettuosa che mi è sempre stata vicina. Si vive molto di calcio, con passione: si tratta di un popolo caldo come quello argentino”. Questo però non ha placato la fame di vittorie del “Galina”: “Sono stato per un po’ fuori ma non ho perso la voglia e la rabbia di voler dimostrare quello che posso dare e le mie capacità. Mi metterò sempre a disposizione dei compagni per portare avanti il nostro obiettivo. Per la squadra fino allo stop è stata una stagione molto positiva, ci sono stati dei momenti di alti e bassi dove magari abbiamo lasciato qualche punto per strada, ma penso che il Crotone abbia un grande carattere e si trova meritatamente al secondo posto in classifica. Se continuiamo così, con questo passo e con questa umiltà, potremo fare cose importanti”.