Pregiudicato ucciso nel catanzarese

Un pregiudicato, Francesco Castiglione, di 26 anni, è stato ucciso oggi pomeriggio a Strongoli, un centro del crotonese. Secondo le prime indagini dei carabinieri, Castiglione è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco. Il suo corpo è stato trovato all’interno di una lancia Thema, risultata rubata a Catanzaro il 15 dicembre scorso. Castiglione aveva precedenti per omicidio, tentativo di omicidio ed altro. Fino a pochi giorni fa era stato agli arresti domiciliari, dopo essere stato scarcerato nel mese di settembre. Nell’agguato contro Castiglione, è rimasta ferita anche un’altra persona, Michele Benincasa, di 28 anni, trovato anch’egli nell’automobile dove è stato ucciso il pregiudicato. Secondo i primi rilievi, fatti dai carabinieri della compagnia di Cirò Marina, sarebbe stata usata una pistola. Benincasa è stato ricoverato nell’ospedale di Crotone con una prognosi di 40 giorni per ferite d’arma da fuoco alle spalle e alle gambe. Gli investigatori non escludono che alla base dell’omicidio possano esserci  motivi di vendetta nell’ambito della criminalità organizzata della zona.

Notizie Correlate

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.