Crotone
Tempo di lettura: 2m 17s

Crotone, Meo replica alla Giunta: “Attacco grottesco per distrarre i cittadini”

La Giunta Voce

Riceviamo e pubblichiamo

“Evidente e preoccupante innalzamento della strategia di distrazione di massa!
Le pesantissime ed allucinanti offese contenute nel comunicato a firma della Giunta Comunale non meritano alcuna replica contestuale che sarà ovviamente oggetto di una querela circostanziata che mi vedo costretto a redigere nei confronti di tutti i responsabili di un attacco spropositato e grottesco che è evidente tentativo di distogliere l’attenzione da un modo di amministrare che provoca un larghissimo scontento popolare nei confronti di un’azione amministrativa che, seppur fallace, non meritava di essere infiocchettata di si tale fallo di reazione scomposto ed irragionevole.
Consiglio al Sindaco, a tutti i componenti della Giunta (alcuni dei quali mi auguro possano dimostrare estraneità all’iniziativa mediatica) ed all’estensore ed inviatore materiale del comunicato di farsi certificare bene la fonoregistrazione di cui fanno cenno, sarà così evidente, dai fatti veri, infatti, che c’è ben altro di offensivo e deprecabile e, certamente non dalla mia persona.
Caro Sindaco e carissimi Assessori, tutti (o quasi) siete perfettamente a conoscenza che più volte avevo già sorvolato (erroneamente) dopo aver subito pubbliche ingiurie, diffamazione ed aggressioni fisiche. Sono ragazzine/i, mi sono voluto sempre consolare. Ora, proprio perché una giovane neo Presidente (ed assieme a lei altri) ha rifiutato di assecondare un ordine del capo supremo e dei suoi epigoni, reputate opportuno contrattaccare e con questa veemenza così carica di infamia e bugie.
Anche la palese deriva amministrativa, che pure stavo tentando di contenere ed aiutare perché ovviamente corresponsabile del suo approdo nelle massime cariche all’interno della Casa comunale, non meritava questa puntata da telenovela sudamericana. Ma avrete le vostre ragioni politiche: ci sarà qualche altro fatto, magari anche giuridicamente rilevante, di cui non sono a conoscenza, ancora.
Vi auguro, anche in questo immondezzaio comunicativo di cui qualcuno dovrà dare conto, di poter trovare, nelle domeniche che avrete ancora a disposizione da amministratori, di poter trovare la metà delle energie che avete profuso in questa domenica di quaresima nei confronti delle attese dei cittadini che amministrate; basterebbe questo 50% per risolvere qualche problema.
Per tutto il resto, nell’attesa che i tribunali arrivino a sentenze , i crotonesi conoscono me e le altre “attrici” ed “attori” in questione; il mio unico cruccio è rivolto al fatto che la penitenza che sto pagando per aver creduto che un cambiamento fosse possibile, stia coinvolgendo la giovane presidente Carmen Giancotti ed altre colleghe e colleghi con la schiena dritta”.
Consigliere Comunale
Fabrizio Meo