Crotone,

Crotone, maggioranza in bilico per l’approvazione del Bilancio di previsione

Il Comune di Crotone

Sono giorni frenetici nella maggioranza in Consiglio comunale a Crotone. Mentre il sindaco continua a perdere pezzi importanti, il presidente del Consiglio, Serafino Mauro, è impegnato in continue riunioni, soprattutto con i gruppi di minoranza. Sul piatto ci sono una serie di punti importanti da approvare nel prossimo Consiglio comunale fissato per il 26 in prima convocazione e per il 27 in seconda.

Al di là dei 65 punti che riguardano debiti fuori bilancio c’è da approvare il Bilancio di previsione 2018-2020 e poi:

  • Imposta Unica Comunale (IUC) componente TARI. Approvazione del Piano Finanziario del servizio di gestione dei rifiuti e determinazione delle tariffe per l’anno 2018;
  • Conferma per l’anno 2018 di aliquote e tariffe e misure di tributi comunali;
  • Verifica delle quantità e qualità delle aree e fabbricati da destinare alla Residenza, alle attività produttive e terziarie, legge 267/62 n. 865/71 e n. 457/78, che potranno essere cedute in proprietà o in diritto di superficie. Anno 2018;
  • Approvazione schema di convenzione per la gestione associata delle funzioni e dei servizi socio-assistenziali e regolamento Ufficio di Piano – Ambito Territoriale di Crotone – legge regionale n. 23/2003;
  • Approvazione modifica art. 11 punto (b) del “Regolamento Comunale per il sostegno economico a persone e famiglia in stato di bisogno ed a rischio di esclusione sociale”, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 57 del 10-09-2013;
  • Regolamento sull’affidamento dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata. Approvazione e adozione.

Ma la maggioranza che numeri ha? Al momento potrebbe esserci un vero e proprio testa a testa tra opposizione e maggioranza, per questo Serafino Maruo sta provando a convincere una parte di opposizione a restare in aula e votare il Bilancio. L’ultimo in ordine cronologico a lasciare la maggioranza e passare con Forza Italia è stato Roberto Marullo, ma potrebbero essercene altri prima del 4 marzo. Nei giorni scorsi ha incontrato i componenti del Partito Democratico, alcuni dei quali già politicamente molto vicini a Enzo Sculco e, quindi, alla maggioranza in Consiglio. Ma i problemi più grossi sembrano essere in maggioranza dove un nutrito gruppo di Consiglieri potrebbe decidere di non partecipare alle operazioni di voto o addirittura disertare il Consiglio comunale. Tra assenze forzate, volute e mal di pancia generali, il sindaco Ugo Pugliese, rivolge le sue attenzioni a chi dovrebbe rappresentare l’opposizione in Consiglio comunale e non è detto che non trovi sponde. Ma resta comunque tutto in bilico e ci sarà da limare, lavorare e magari ricucire dove è possibile. L’assurdo, però, sembra essere che chi dovrebbe fare la maggioranza non vuole farla e chi dovrebbe lavorare come opposizione si avvicina pericolosamente al sindaco e alla sua Giunta. Inciuci?

Tag:

Istituto S.Anna