Crotone,

Crotone, la ditta vince l’appalto e ripiana parte dei debiti con l’impresa dell’assessore

La ditta vince l’appalto e ripiana parte dei debiti con l’impresa dell’assessore.

Tutto è stato fatto secondo le norme ed è tutto raccontato nella Determinazione dirigenziale numero 405 del 2 febbraio 2018, a firma del Dirigente del Settore 4 – Lavori pubblici-Ambiente-Urbanistica –  del Comune di Crotone, Giuseppe Germinara.

In pratica l’impresa che si aggiudica i lavori di “Riqualificazione viabilità cittadina. Manutenzione straordinaria viabilità principale e di quartiere“, la Mauro Francesco Costruzioni Srl, ha un debito nei confronti della Catrol Srl, alla quale, attraverso un atto notarile, cede parte del credito (come previsto dalla normativa) vantato nei confronti del Comune di Crotone.

In tutto sono 175 mila euro. Una quota a deconto del debito per parte del quale – secondo quanto è dato sapere – la Mauro aveva ricevuto decreti ingiuntivi.

Di questi 175 euro una parte sono ceduti dalla Mauro alla Catrol per l’acquisto di materiali.

La Catrol Srl ha un consiglio di amministrazione composto dal presidente Carlo Gentile, dalla figlia Sabrina Gentile, che è amministratore delegato della società e assessore comunale alle Attività produttive, e dal Consigliere Francesco Mazzei, marito dell’assessore. L’assessore Gentile non prende parte al Consiglio di amministrazione della Catrol che deve decidere se accettare (come di fatto accetterà) la proposta della Mauro Francesco Costruzioni di cessione del credito nei confronti del Comune di Crotone.

Si legge: «Con deliberazione della Giunta comunale n. 381 del 31/12/2015, è stato approvato il progetto preliminare e definitivo dei lavori di “Riqualificazione viabilità cittadina. Manutenzione straordinaria viabilità principale e di quartiere“, redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale per l’importo complessivo di € 540.000,00, approvando contestualmente il relativo quadro economico di spesa dell’intervento, finanziato con i fondi Royalties annualità 2011, di cui alla deliberazione di Giunta comunale n. 283/2015, impegnando la somma al Capitolo 17337, Imp. 2015/1528.

Con verbale del 27/01/2016, ai sensi dell’art. 54 comma 7 e 55 del DPR 207/2010, è stato validato il progetto esecutivo.

Con determinazione dirigenziale n. 310 del 25/02/2016, è stato approvato il progetto esecutivo dei lavori di “Riqualificazione viabilità cittadina. Manutenzione straordinaria viabilità principale e di quartiere“, dell’importo complessivo di € 540.000,00, di cui € 466.758,13 per lavori (soggetti a ribasso), € 9.251,91 per oneri della sicurezza (non soggetti a ribasso) ed € 63.989,96 per somme a disposizione della stazione appaltante, con impegno al Capitolo 17337, impegno 2015.1528».

Gli atti citati in Determina fino a questo punto riguardano la Giunta Vallone. Da questo punto in poi sono tutti atti della Giunta Pugliese.

«Con determinazione dirigenziale n. 413 del 27/02/2017, è stato riapprovato il nuovo capitolato speciale d’appalto adeguandolo al nuovo codice dei contratti pubblici Dlgs n. 50/2016.

Con determinazione dirigenziale n. 839 del 28/04/2017, si è stabilito di procedere all’appalto dei lavori di “Riqualificazione viabilità cittadina. Manutenzione straordinaria viabilità principale e di quartiere“, mediante procedura negoziata con lettera invito, in quanto ricorrono le condizioni previste dall’art. 36, comma 2, lettera c), del D.Lgs. 50/2016, per un importo a base d’asta di € 476.010,04, di cui € 466.758,13 per lavori (soggetti a ribasso), € 9.251,91 per oneri della sicurezza (non soggetti a ribasso), con il criterio di aggiudicazione del minor prezzo, con l’esclusione automatica delle offerte anomale, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 95, comma 2 e 4 e 97, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016».

Il Comune di Crotone ha proceduto “mediante procedure negoziata” perché, nonostante abbia in passato aderito alla Stazione unica appaltante, dopo il riordino dei ruoli delle Province, ha approvato l’adesione al nuovo organismo Cuc (Centrale unica dei contratti) solo il 26 febbraio 2018 con la Delibera di Consiglio comunale approvata in assise. Il Cuc, come la Suap, espleta, per conto degli enti associati, le gare d’appalto di importo pari o superiore a € 100.000,00 per lavori pubblici.

Ma torniamo alla Determina di Germinara.

«Con determina dirigenziale n. 1575 del 02/08/2017 si è resa efficace l’aggiudicazione dei lavori affidati con determinazione n. 1164 del 09/06/2017 all’Impresa Mauro Francesco costruzioni s.r.l., con sede in Rocca di Neto, che ha formulato un ribasso pari al 23,512% sull’importo a base di gara e quindi per l’importo di € 366.265,87, di cui € 357.013,96 per lavori al netto del ribasso offerto, € 9.251,91 per oneri di sicurezza (non soggetti a ribasso), oltre Iva al 10%, pari a € 36.626,58, quindi per un importo complessivo di € 402.892,45.

Con determinazione dirigenziale n. 288 del 15/02/2018 è stata approvata la presa d’atto dell’atto di cessione del credito acquisita al protocollo del Comune di Crotone al n. 8187/I, redatto dal Notaio Giulio Capocasale di Crotone in data 05/02/2018 Rep. 86416, registrato a Crotone in data 06/02/2018, dall’ Impresa Mauro Francesco Costruzioni s.r.l., alla Catrol S.r.l. con sede in Crotone.

Che l’art. 2 del citato atto di cessione prevede integralmente “il credito ceduto di euro 175.000,00 (centosettantacinquemila virgola zero zero) sarà pagato dal Comune debitore alla cessionaria Catrol S.r.l.

L’impresa in data 05/02/2018 ha emesso la fattura n. 1/PA di euro 73.253,17 oltre iva al 10% per euro 7.325,32 per un totale di euro 80.578,49;

Che l’impresa in data 26/02/2018 ha emesso nota di credito per storno totale della fattura n. 1/PA di € 80.578,49 in quanto sulla stessa fattura mancano il CUP ed il CIG;

Che l’impresa in data 26/02/2018 ha trasmesso fattura n. 2/PA data di euro 73.253,17 oltre iva al 10% per euro 7.325,32 per un totale di euro 80.578,49;

Vista la formale richiesta dell’impresa datata 23/01/2018 prot. 4713 di erogazione dell’anticipazione del 20% dell’importo di contratto, così come previsto dall’art. 35 comma 18 del D.Lvo 50/2016, pari ad euro 80.578,49 iva al 10% compresa;

Visto il verbale di consegna dei lavori in data 17/01/2018;

Vista la comunicazione dell’effettivo inizio dei lavori avvenuto il 23/01/2018;

Vista la fattura n. 2/PA del 26/02/2018 di euro 73.253,17 oltre iva al 10% per euro 7.325,32 per un totale di euro 80.578,49;

il DURC del 09/11/2017 prot. 9447199;

DETERMINA

  1. Approvare, la richiesta di anticipazione del 20% dell’importo contrattuale dei lavori di “Riqualificazione viabilità cittadina. manutenzione straordinaria viabilità principale e di quartiere” per un importo di euro 80.578,49 iva compresa;
  2. Liquidare alla ditta Mauro Francesco costruzioni s.r.l., l’anticipazione pari ad euro 80.578,49 di cui 73.253,17 per imponibile ed euro 7.325,32 per iva, pari al 20% dell’importo di contratto;
  3. Emettere mandato di pagamento della fattura 2/PA del 26/02/2018 di euro 73.253,17 oltre iva al 10% per euro 7.325,32 per un totale di euro 80.578,49 con quietanza di euro 40.578,49 in favore dell’impresa Mauro Francesco Costruzioni s.r.l., e con quietanza di euro 40.000,00 in favore della Catrol S.r.l.».

Tag:,

Aurum