Crotone,

Crotone, approvato il Piano dei rifiuti

Riceviamo e pubblichiamo

Una giornata importante, decisiva. E’ difficile oggi non essere orgogliosi dell’atto che stiamo andando ad approvare” lo ha detto il sindaco Ugo Pugliese, nel corso del Consiglio Comunale odierno, nell’introdurre il punto all’ordine del giorno, successivamente approvato dall’assemblea.

Abbiamo compiuto tutti un sforzo impegnativo ma oggi mettiamo a disposizione della comunità uno strumento innovativo che porterà cambiamento nella gestione del ciclo dei rifiuti. Per comprendere meglio quanto è avvenuto basti pensare che il Piano Regionale dei Rifiuti è stato varato il 19 dicembre scorso. In poco più di due mesi e mezzo abbiamo sviluppato tutto l’iter procedurale per arrivare all’approvazione di un piano che si pone l’obiettivo fondamentale di trasmettere un rinnovamento radicale delle modalità operative e delle prassi fin qui adottate nella gestione dei rifiuti urbani” ha aggiunto il sindaco Pugliese.

In tempi rapidissimi, l’amministrazione Comunale è riuscita a dotarsi di uno strumento che consentirà di partecipare al bando di gara indetto dalla Regione il 4 gennaio di quest’anno.

Per il Comune di Crotone sono disponibili 2.195.405€ di cui 2.020.785 € destinati al servizio di raccolta differenziata e 174.620 € per l’acquisto di attrezzature per i due centri di raccolta.

L’approvazione del Piano Comunale di Gestione dei Rifiuti risulta fondamentale per accedere alle risorse del bando regionale in scadenza il prossimo 4 aprile.

Il piano, redatto in collaborazione con Crotone Sviluppo, è composto da sei elaborati: il primo relativo all’indagine preliminare (analisi del territorio e dinamiche di formazione dei rifiuti), il secondo riguarda la progettazione dei servizi di raccolta differenziata, il terzo il nuovo servizio integrato dei rifiuti, il quarto attiene al regolamento, il quinto è il piano di comunicazione ed il sesto il contratto di servizio e il disciplinare di prestazione.

Progetto ambizioso ma oggi reso concreto dal nuovo piano dei rifiuti quello dell’amministrazione Comunale.

Utilizzeremo un modello di raccolta integrata in cui la raccolta differenziata del rifiuto non si aggiunge a quello oggi esistente ma lo sostituisce per intercettare la massima quantità di ciascuna frazione di rifiuto, separata a monte. Obiettivo è raggiungere il 65% di raccolta differenziata” ha detto il sindaco Pugliese.

Le nuove modalità di raccolta prevedono un servizio “porta a porta” in tutta la città di Crotone per l’intercettazione dei flussi principali (organico, carta e cartone, plastica, multimediale, vetro) ed un sistema a chiamato o con contenitori posizionati in particolari utenze commerciali per i flussi minori oltre naturalmente alla possibilità di conferire nelle due isole ecologiche.

E’ già stata effettuata una mappatura dei condomini esistenti nella città di Crotone e delle singole abitazioni per avere il dato complessivo delle utenze da servire e dotarle di carrellati, mastelli e sacchetti.

E’ stato anche stimato il quantitativo dei automezzi necessari, il fabbisogno di personale, le spese di gestione ed i costi indiretti.

Inoltre con i corrispettivi riconosciuti dai consorzi Conai (per il conferimento di altre frazioni merceologiche) è previsto un risparmio immediato di spesa che si calcola in oltre 3.800.000€ in cinque anni.

Una vera e propria rivoluzione nel settore della raccolta dei rifiuti ha sottolineato il sindaco Pugliese che ha voluto ringraziare la sua Giunta e tutti i Consiglieri Comunali.

 

Grazie al contributo di tutti, oggi la città può dotarsi del suo piano dei rifiuti e guardare finalmente con realismo ed ottimismo non solo alla raccolta differenzia ma ad una dimensione di vivibilità completamente rinnovata rispetto al passato” ha concluso il sindaco Pugliese.

Tag:,