Tempo di lettura: 1m 13s

Rifiuti, associazione Pro territorio e cittadini ricorre al Tar contro biodigestore Cesano

(Adnkronos) – L'associazione Pro territorio e cittadini, con sede a Cesano, ha presentato un ricorso al Tar del Lazio contro l'ordinanza del commissario governativo per il Giubileo Roberto Gualtieri che ha autorizzato la realizzazione del biodigestore di rifiuti organici, per centomila tonnellate annue, a Cesano.   ''Il commissario governativo – si legge in una nota dell'associazione – nonostante il parere negativo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale, competente al rilascio dell'autorizzazione paesaggistica che aveva giudicato “le opere non compatibili con il contesto di riferimento e di troppo impatto ambientale”, ha inteso rilasciare il P.A.U.R. (Provvedimento autorizzatorio unico regionale) in aperta violazione del codice dei beni culturali e del paesaggio che non può essere superato neanche dai particolari poteri conferitigli per il giubileo''.  ''L'associazione Pro Territorio e Cittadini odv tramite i propri legali avv. Gabriele Colasanti e avv. Valerio Di Giorgio aveva già impugnato nel 2020 il provvedimento di Valutazione di impatto ambientale, sul quale si poggia l'attuale P.A.U.R. per il biodigestore, rilasciato a suo tempo dalla regione Lazio per la realizzazione nel medesimo sito di un impianto di compostaggio, ricorso sul quale pende tuttora il giudizio del Consiglio di Stato''.  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)