Crotone,

La carica dei mille che cantano e non fischiano

La carica dei mille. Tanto saranno i tifosi del Crotone allo Stadio Arechi di Salerno per sostenere la squadra di Ivan Juric, quella delle meraviglie, quella che sta regalando un sogno infinito ad una intera regione. Pullman, auto private da Crotone, dal Centro e dal Nord Italia, cariche di tifosi entusiasti di questi ragazzi. Tifosi che canteranno novanta minuti e non fischieranno nemmeno un secondo, perché sanno cosa stanno vivendo, perché sanno quanto importante sia sostenere i giovanotti della truppa di Ivan Juric. Quel Juric che in settimana ha giustamente sbottato contro “quei tifosi che hanno fischiato” nella gara di sabato scorso. Come sia possibile a questo punto del campionato, con una cavalcata straordinaria che qualcuno fischi i rossoblu è davvero cosa ardua da comprendere. Il Crotone in questo momento ha gli stessi identici punti che aveva nel girone di andata e qualcuno continua a parlare di crisi? Quale crisi? Solo perché nelle ultime gare interne, quelle nelle quali gli avversari “hanno parcheggiato anche il pullman davanti alla propria porta”, la squadra di Juric non è riuscita a incamerare i tre punti. Non ho mai visto una squadra in crisi battere sonoramente la capolista, andare a vincere a Novara (4° in classifica) e a Bari (5° in classifica). Alla faccia della crisi. Ma c’è da giocare a Salerno e cercare di portare a casa punti. Il Cagliari ha battuto il Pescara, il Cesena ha pareggiato, il Bari pure e il Novara ha perso. La squadra di Juric giocherà un po’ più tranquilla, sostenuta da mille scatenati tifosi che canteranno e non fischieranno, nemmeno per un secondo.

Tag:,