Crotone,

Giardino Falcone-Borsellino, rimesse le targhe rotte

Sono state risistemate le targhe nel giardino “Falcone-Borsellino’ che erano state distrutte da ignoti nella notte tra l’8 e il 9 giugno scorso. Grazie al lavoro dell’Amministrazione comunale e delle associazioni, Libera su tutti, è stato possibile sistemare le nuove targhe proprio nel giorno dell’anniversario della strage di via D’Amelio. Il 19 luglio del 1992, infatti, nell’attentato di via D’Amelio perse la vita il giudice Paolo Borsellino e gli agenti Emanuela Loi, Agostino Catalano,  Vincenzo Li Muli, Walter Cosina e Claudio Traina. Al giardino Falcone-Borsellino erano presenti tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine, della aprefetrura e delle associazioni di volontariato. Insieme al sindaco Ugo Pugliese, alla vice presidente nazionale di Italia Nostra, Teresa Liguori, e al coordinatore provinciale di Libera Antonio Tata, c’erano i ragazzi dei campi “Estate liberi” che si stanno svolgendo in questi giorni tra Crotone e Isola Capo Rizzuto.

Tag:,