Tempo di lettura: 1m 57s

Ucraina, militari Russia sul campo con moto da cross: la nuova frontiera della guerra

(Adnkronos) – Nella guerra contro l'Ucraina la Russia ha iniziato a usare moto da cross al fronte. Lo ha reso noto il ministero della Difesa a Mosca. Il gruppo di battaglia est usa le moto per prendere il controllo di postazioni ucraine nella zona di Ugledar e sono considerate "già come equipaggiamento standard". "E' un obiettivo piccolo ed estremamente manovrabile, contrariamente ai mezzi pesanti. E' molto difficile da colpire. I militari arrivano sulle trincee ucraine ad alta velocità dando subito inizio al combattimento mentre i nostri operatori droni li guidano dal cielo", si precisa.  Parlando al Cremlino con 600 cadetti sulle accademie militari, il presidente russo Vladimir Putin ha sottolineato che il futuro della Russia dipende dalle forze militari che sono ora al fronte. "Oggi molto dipende dalle forze militari, penso al futuro del nostro Paese. Le cose più importanti vengono decise proprio ora da voi e dai vostri compagni al fronte", ha affermato, aggiungendo che "tutto andrà come stiamo pianificando".  Oggi l'Ucraina ha lanciato poco dopo le 12 (ora locale) cinque missili di fabbricazione Usa Atacms. L'obiettivo era presumibilmente la base aerea di Belbek, vicino a Sebastopoli. Il ministero della Difesa russo ha reso noto di aver abbattuto quattro di questi cinque missili. E che la bomba del quinto, deviato dalla difesa missilistica russa, è esplosa a mezz'aria sulla spiaggia di Uchkuyivka, vicina a Belbek, provocando vittime fra i bagnanti. In precedenza, il governatore di Sebastopoli, Mikhail Razvozhaev, aveva invece spiegato che tutti e cinque i missili ucraini erano stati abbattuti in corrispondenza della costa del Mar Nero. Sempre secondo fonti russe, sono morte cinque persone, fra cui tre bambini, e 120 sono rimaste ferite. Cinque bambini e sette adulti sono in condizioni critiche in un reparto di terapia intensiva. Frammenti dell'ordigno avrebbero poi provocato un incendio su edifici residenziali del nord di Sebastopoli e a una foresta accanto a un pensionato. Mosca ha sollecitato una reazione da parte della comunità internazionale. Dall'Ucraina al momento non è arrivato alcun commento.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)