Tempo di lettura: 3m 31s

Sicurezza, maggiore protezione anche fuori casa grazie a Verisure

(Adnkronos) – La sicurezza per gli italiani si estende anche al di fuori dalle mura domestiche con il servizio via app “Verisure con Me” sviluppato da Verisure, azienda leader nel settore della sicurezza, che conferma così il proprio impegno nel rispondere alle esigenze di protezione completa e continua di una società in continua evoluzione. Frutto di un'attenta analisi delle nuove preoccupazioni e necessità delle persone, "Verisure con Me" si avvale delle recenti aperture normative in materia di sicurezza1 per offrire ai clienti Verisure assistenza immediata e proattiva in qualsiasi situazione di rischio, sia dentro che fuori casa, tramite l’app My Verisure per dispositivi mobili. Il cliente diventa così il fulcro di un sistema di protezione a tutto tondo. Uno strumento che assume particolare rilevanza durante il periodo estivo, che – come evidenziato da una ricerca Toluna commissionata dall’azienda – vede gli italiani più attivi fuori casa: 4 su 10 dichiarano di fare spesso passeggiate ed escursioni, il 33% frequenta maggiormente ristoranti o locali pubblici, e il 27% trascorre il fine settimana all’aria aperta. Due Modalità di Utilizzo: 'My Verisure SOS' e 'Accompagnami' Il servizio via app offre due modalità di utilizzo pensate per diverse situazioni di rischio. Con 'My Verisure SOS', gli utenti possono inviare una richiesta immediata di aiuto alla Centrale Operativa Verisure, attiva 24/7. Con 'Accompagnami', è possibile impostare un timer di sorveglianza per percorsi considerati a rischio, al termine del quale viene inviato automaticamente un segnale di soccorso. Le Guardie Particolari Giurate Verisure possono così localizzare l'utente, avvisare i contatti di emergenza e, se necessario, comunicare ai servizi di emergenza tutte le informazioni essenziali per un pronto intervento. "L’introduzione di Verisure con Me rappresenta un cambiamento nel paradigma della sicurezza delle persone e ci permette di estendere la nostra protezione oltre le mura domestiche, mettendo il cliente al centro di tutto." ha commentato Michele altomari, Operations Director di Verisure Italia. "I nostri clienti devono sapere di poter contare sempre su Verisure per la loro sicurezza, e non solo quando si trovano all’interno della loro abitazione. È questo che un leader del settore deve fare.” Condivisione Familiare e Accessibilità Il servizio ‘Verisure con Me’ – spiega una nota – è disponibile per tutti i clienti che hanno stipulato un contratto con Verisure e installato un sistema d’allarme per la loro casa o attività commerciale e può essere condiviso con i membri della famiglia, permettendo fino a 3 installazioni simultanee su smartphone diversi. È disponibile in tutte le province italiane dove Verisure è presente e funziona su sistemi iOS e Android, richiedendo una copertura adeguata del segnale Gps e della rete mobile. Le ricerche di Verisure rivelano che il piacere di godersi la vita all’aria aperta è spesso accompagnato da preoccupazioni legate alla sicurezza. Le situazioni più temute riguardano il trovarsi soli o in luoghi isolati, con forti preoccupazioni per l’attraversamento di zone poco illuminate o malfamate e la possibilità di essere seguiti da sconosciuti. Inoltre, il 23% degli intervistati ha dichiarato di aver subito molestie verbali o fisiche almeno una volta, sottolineando un senso diffuso di insicurezza. Ecco perché, dalle stesse indagini emerge che il 70% degli utenti considera il servizio ‘Verisure con Me’ innovativo ed efficace e lo utilizzerebbe o consiglierebbe per praticare sport all’aperto e per affrontare viaggi, al fine di prevenire eventi spiacevoli. Inoltre, 7 intervistati su 10 lo considerano un valido strumento per prevenire eventi di violenza, in particolare contro le donne, mentre i genitori lo trovano particolarmente utile per aumentare la sicurezza dei propri figli quando sono fuori casa. Molti utenti ritengono infine ‘Verisure con Me’ utile per gli anziani, specialmente in caso di infortuni domestici quando si trovano soli.
 —altrowebinfo@adnkronos.com (Web Info)