Tempo di lettura: 2m 40s

Post Esg sui social, ecco le aziende che hanno fatto meglio a febbraio

(Adnkronos) – Aumentano i contenuti pubblicati ma diminuiscono le interazioni, che nel mese scorso erano state trainate da alcuni post nel comparto moda. A febbraio, torna superiore a quello degli altri temi l'engagement, confermando il trend che vede i temi Esg generare un interesse importante. Tra le aziende spiccano, per numero di post pubblicati, CDP, Hera ed Italgas, per engagement prodotto Enav, Fincantieri e Webuild. E' quanto emerge dai dati relativi a febbraio 2024 del focus mensile 'ESG Social Channels Tracker' a cura dell’ESG Culture LAB di Eikon Strategic Consulting Italia, in collaborazione con l'Adnkronos, che misura l’impatto dei temi ESG nella comunicazione social delle 300 principali aziende italiane secondo lo studio R&S Mediobanca.  A febbraio 2024 il 60% delle aziende inserite nel monitoraggio ha pubblicato sui social contenuti ESG, dato in linea rispetto a gennaio. Aumentano del 15% i post prodotti sui temi ESG: 1.467 post rispetto ai 1.281 di gennaio. Diminuiscono le interazioni totali degli utenti rispetto al mese precedente, 170K rispetto a 832K. L’engagement dei contenuti ESG registra un rate di 0,40% (0,41% a gennaio), mentre gli altri temi registrano un engagement rate di 0,36% (in diminuzione rispetto a gennaio). Il dato di incidenza dei temi ESG sale di un punto percentuale all’11%.  Nel mese possiamo identificare un picco importante, il 16 febbraio, legato alla Giornata Internazionale del Risparmio Energetico (M’Illumino di Meno). A febbraio rimane alta l’incidenza dei temi E, che sale dal 68% al 71%. L’area S scende dal 31% al 28%. Ancora contenuto il peso dell’area G con l’1%. La E è maggiormente presidiata dai settore Moda (100%), Automotive (98%), Trasporti (88%) e Energia – Oil (82%); la S è maggiormente presidiata dai settori Alimentare (51%) e Pharma (48%); il settore Bancario-Finanziario risulta il più rilevante per l’area G (5%).  Tra gli hashtag più frequenti si confermano #sostenibilità, #ESG e #sustainability. Sempre molto utilizzati #transizioneenergetica, #innovation e #ambiente. Spiccano questo mese, #milluminodimeno, #risparmioenergetico.   Quante aziende hanno pubblicato post sulla Giornata Internazionale del Risparmio Energetico? Quali i settori più attenti? Quante interazioni hanno prodotto? Ecco i dati: 77 post, pubblicati tra il 13 e il 23 febbraio, la maggior parte (47) pubblicati il 16 febbraio. L’impatto sul totale dei post ESG nel giorno indicato è del 44%; sul totale delle aziende monitorate, l’11% ha scelto di pubblicare post sulla Giornata Internazionale del Risparmio Energetico; l’engagement del tema ottiene un rate dello 0,67%, molto più alto rispetto a quello complessivo dei temi ESG (0,40%); interazioni totali: 3.650. Le aziende più attente al tema appartengono ai settori Energia – Oil (19 post), Bancario-Finanziario (19 post), Commercio (9 post), Industria & Servizi (8 post), Assicurazioni (7 post), Media (7 post), Trasporti (4 post), Pharma (3 post), Alimentare (1 post). La maggior parte dei post insistono sul’impegno attivo delle aziende per la sensibilizzazione sul risparmio energetico, attraverso l’adesione all’iniziativa M’Illumino di Meno. Tra le aziende spiccano il Gruppo Acea (8 post pubblicati) ed Invitalia (7 post pubblicati).   

  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)