Tempo di lettura: 59s

Cercano di affittare casa per vacanza in Italia, famiglia israeliana respinta con insulti antisemiti

(Adnkronos) – Una famiglia israeliana di Nes Ziona, che stava progettando una vacanza in Europa, si è imbattuta nell'antisemitismo quando ha cercato di affittare un appartamento tramite una piattaforma online a San Vito di Cadore, nel nord Italia. Secondo quanto riporta Ynet, il proprietario avrebbe infatti annullato la prenotazione, lasciando un commento in ebraico che diceva: "Potete stare nel forno a gas". Il padre della famiglia, che desidera rimanere anonimo ed è identificato come A., ha subito l'improvvisa cancellazione dopo aver scritto sulla piattaforma al proprietario, Lorenzo: "Siamo una famiglia di cinque persone e saremmo felici di stare nel tuo appartamento". La risposta dell'uomo, apparentemente tradotta tramite Google Translate, alludeva al metodo usato dai nazisti per sterminare gli ebrei durante l'Olocausto. "Siamo scioccati", ha detto A. a Ynet. "Viaggio molto e siamo sempre stati ospiti puliti e ordinati. Sembra che l’odio verso di noi a causa della nostra identità israeliana stia ancora una volta affiorando".  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)