Crotone,

Spal-Crotone, Adrian Stoian è tornato più forte di prima, con buona pace di chi fa le pagelle

Spal-Crotone: il calcio è bello perché vario, soprattutto nei giudizi. Capita così di trovare pagelle sparse per il web e per la carta stampata tra le più disparate in assoluto. Così è probabile imbattersi in voti che non superano il 5 per Adrian Stoian e la prima cosa che ti viene da chiederti è: ma che partita hanno visto? Contro la Spal Stoian ha giocato una partita che è andata al di là del solito calciatore che siamo abituati a vedere. L’ex Under 21 della nazionale romena aveva sbalordito nelle prime gare disputate con Juric in panchina nel campionato di Serie B. Segnava, faceva segnare e metteva in mostra numeri di alta scuola. Sembrava quel geniale calciatore che Spalletti fece esordire in Serie A a soli 18 anni, nella partita Roma-Juventus nel 2009. Poi lo scorso campionato da titolare in Serie A con Davide Nicola in panchina. Un campionato con molti alti e pochi bassi, fino a quella sera post Crotone-Milan quando venne portato d’urgenza in ospedale. Una lunga degenza, tanta apprensione, la vittoria dedicata a lui che guarda i suoi compagni dalle finestre dell’ospedale di Crotone che affacciano sullo stadio Ezio Scida. Il recupero, la ripresa degli allenamenti e poi il campo. Adrian avrà sognato la notte il profumo dell’erba bagnata del campo di calcio, avrà pensato mille volte al suo rientro. Così si è fatto trovare pronto già ad inizio campionato quando Nalini si fa male. Non è al top ovviamente, ma lavora sodo ed è uno dei senatori di questa squadra. Ieri a Ferrara, contro la Spal, Adrian Stoian pur non segnando ha giocato una partita sontuosa. Tecnica sopraffina che ha fatto impazzire il centrocampo spallino. Partito a sinistra, ma con licenza di accentrarsi e tagliare il centrocampo biancazzurro come lama calda nel burro. Ha corso, dato assistenza ai compagni, saltato avversari a ripetizione e supportato Martella in fase difensiva. Finché ha potuto, finché il fiato glielo ha permesso, cioè quasi fino alla fine.

Adrian Stoian è tornato forse più forte di prima e se riuscirà a trovare continuità sarà il migliore acquisto fatto dal Crotone in questa stagione.

Non si capisce allora perché alcuni geni del calcio parolaro abbiano dato una insufficienza ad una prestazione straordinaria, tanto da far dire a Davide Nicole: “Stoian ha giocato la migliore partita da quando alleno il Crotone, e merita la Nazionale”. Il calcio è bello perché vario, ma quando si stravolge la verità dei fatti vuol dire che avete visto un’altra partita oppure, scusate la presunzione, siete incompetenti.

Adrian è tornato, più forte di prima.

Tag:, ,

Profumeria Carolei