Crotone,

La “Periferia Universo” di Gianluca Facente

Presentato alla Lega Navale “Periferia, Universo”, il libro di Gianluca Facente autore crotonese,
L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Crotone in collaborazione con l’Istituto Nautico “M. Ciliberto” e la Lega Navale di Crotone.
Davanti ad un folto pubblico, molti erano gli alunni dello storico istituto Nautico che proprio quest’anno compie” 50 anni, l’autore ha presentato il suo “universo” di bambino: la periferia di Crotone
Una periferia raccontata con gli occhi di un bambino malato che osserva il mondo che lo circonda, in particolare i suoi coetanei che giocano liberi e felici, senza tuttavia lasciarsi trascinare da pensieri tristi.
Nonostante i bambini volino sempre lontano con la fantasia, il “mondo” che il protagonista racconta, dove il percorso dei ricordi lo riporta sempre è la sua “periferia”, il suo universo, il luogo dove vorrebbe sempre vivere.
Gianluca Facente, questo luogo, lo racconta con amore. L’amore di un bambino che ha potuto vivere all’inizio della sua fanciullezza, a causa di una malattia, solo quel luogo e solo dall’orizzonte della sua finestra.
Ma è un luogo amato, il suo universo, fatto prima di rumori sentiti dal letto e poi vissuto attraverso la conoscenza dei volti, quelli dei suoi coetanei che giocavano allegramente all’aperto.
Volti cari, che Gianluca Facente, racconta con tenerezza e dovizia di particolari; Personaggi cardine della storia del protagonista, molti dei quali si sono ritrovati, commossi ed emozionati, questa sera alla presentazione del libro.
Con prosa gradevole, scorrevole ed intesa, che rivela la sensibilità del giovane scrittore crotonese, “Periferia,Universo” racconta non un “limite” ma un “centro”. Una periferia che rappresenta un luogo per un ragazzo malato rispetto all’ignoto: la gran parte di quel mondo che non ha ancora conosciuto.
Una periferia dove sono racchiuse l’allegria e la tristezza, la spensieratezza e la noia, la gioia ed il dolore.
Poi i giochi, quelli di un tempo, ai quali il protagonista del racconto partecipa da spettatore che rappresentano uno spaccato di quegli anni, fatto di cose semplici e coinvolgenti.
Quando la solidarietà, l’amicizia, il senso comune tra gli uomini si costruiva anche e soprattutto in periferia.
Con l’autore ha partecipato all’iniziativa Vincenzo Montalcini, giornalista, amico di infanzia dell’autore.
Ha relazionato Rossella Frandina mentre la lettura di alcuni brani del libro è stato curata da Eleonora Stellatelli, entrambe docenti dell’Istituto Nautico Ciliberto.
Apprezzati gli interventi musicali degli Yellows
Hanno portato i saluti Giovanni Pugliese presidente della Lega Navale di Crotone e Girolamo Arcuri dirigente scolastico dell’Istituto Nautico “Ciliberto”
Ha moderato Francesco Vignis, portavoce del sindaco Vallone.

Tag:,

Aurum