Crotone, 500 metri con l’auto sul marciapiede e nessuno lo ferma (video)

Scene da delirio o quasi quelle a cui molti crotonesi hanno assistito ieri mattina all’inaugurazione di un importante supermercato. La zona è quella che dalla chiesa di Santa Rita porta verso la zona di Tufolo. Auto parcheggiate ovunque, gente per strada e c’è chi giura di aver visto persone uscire con pizzette nelle zone del corpo più improbabili, simpatica usanza cittadina da inaugurazione. Ma la cosa che ha sorpreso davvero tutti è un video pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione Ciclofficina Tr22o, un gruppo di giovani che si impegna su molti problemi della città, partendo dalla mobilità su due ruote (che comprende anche ed ovviamente le persone disabili costrette a fare i percorsi di guerra lungo le strade ed i marciapiedi della città).

In questo video si nota una automobile bianca che percorre almeno 500 metri sul marciapiede e ad un certo punto è pure “costretto” a “scansare” un pedone, come se ora il marciapiede fosse diventato un luogo su cui passeggiare. Davvero indisciplinati questi pedoni a Crotone che pensano di poter camminare indisturbati sui marciapiedi. “Ma è legale questa cosa?” direbbe Cetto Laqualunque. Per non parlare di cosa si può trovare lungo la “pista ciclabile” chiamiamola così. Ma il parcheggio selvaggio a Crotone è prassi di ogni giorno, tanto che selvaggi sono i pedoni non i parcheggi. Auto sui marciapiedi, anche davanti alle Poste centrali, rampe dei disabili puntualmente occupate da vetture, strisce pedonali che diventano parcheggi gratis e pedoni costretti a fare la gincana per attraversare. Poi c’è quella splendida abitudine di parcheggiare agli incroci, e se per caso vi trovate a dover passare con l’automobile fatevi il segno della croce e affidatevi a qualche Santo potente prima di immettervi sulla strada, se riuscite a vederla.

Notizie Correlate

Cultura e Spettacolo

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.