Crotone,

Violenza sessuale sventata dalla Polizia

La notte scorsa personale della Squadra Volanti della Questura di Crotone è riuscito a sventare una violenza sessuale ai danni di una ragazza nigerana, grazie alle tante segnalazioni dei cittadini. In particolare, alla mezzanotte circa di ieri, la sala operativa della Polizia di Stato veniva allertata da diversi cittadini crotonesi in merito ad una aggressione in atto nei confronti di una donna di colore da parte di un cittadino extracomunitario, nei pressi dell’area prospiciente la locale stazione degli autobus “autolinee Romano” sita in via G. di Vittorio.

Le Volanti, immediatamente recatesi sul posto, verificavano come la donna di origini nigeriane, visibilmente scossa, presentava diverse escoriazioni sul viso e sul collo, nonché parte dei vestiti strappati.

La donna indicava agli operatori di Polizia intervenuti il suo aggressore, il quale, datosi alla fuga, veniva prontamente raggiunto e bloccato dagli agenti di Polizia in via Mario Nicoletta. L’uomo fermato O. M., di origine eritrea cl. 84, opponeva una forte resistenza attiva agli operanti, cercando lo scontro fisico e rifiutandosi, peraltro, di salire a bordo dell’autovettura di servizio. La donna, dopo essere stata refertata presso il locale nosocomio, veniva accompagnata in Questura per formalizzare la denuncia. Nello specifico, la cittadina nigeriana descriveva le modalità dell’aggressione, informando gli operatori come l’eritreo si fossr avvicinato alla stessa al fine di consumare un rapporto sessuale, rifiutato categoricamente. A seguito della categorica opposizione, l’uomo in evidente stato di ebbrezza, afferrava la donna per i capelli e, dopo averla scaraventata al suolo, tenendola per la gola, cominciava a palpeggiarla in maniera tale da romperle il reggiseno.

A tal punto, le urla della vittima, in balia dell’aggressore, attiravano l’attenzione dei cittadini i quali allertavano la centrale operativa della Polizia di Stato. L’aggressore è stato arresto per tentata violenza sessuale e resistenza a Pubblico Ufficiale.

 

Tag:,

Aurum